Terzo episodio dei “Nordmeccanica Events” dedicato alla tecnologia Vacuum

0
567

Nordmeccanica ha dato vita a un nuovo episodio dei suoi Nordmeccanica Events, gli appuntamenti live che stanno alimentando il corporate channel dell’azienda di Piacenza.
Questa volta però in scena è una tecnologia molto particolare, come quella della metallizzazione sottovuoto: enormi macchine che creano il vuoto, dove le grandi bobine di materiale plastico vengono metallizzate per poter diventare materia prima per il packaging di ultima generazione.

Per costruire un live show attorno a questo impianto energivoro ci vuole un set up tecnico e una regia estremamente accurati. Una volta partita, la macchina non può certo essere fermata, avanzando inesorabilmente verso il completamento del processo, e tuttavia le varie fasi da documentare sono molto veloci e complesse da riprendere, dentro alla grande camera stagna dove si crea il vuoto. 365 Productions ha dunque allestito un set up “aggressivo” per dominare questo “mostro”. 12 telecamere, 3 stage in diretta, 4 ore di emissione, Riding the Vacuum è stata una spettacolarizzazione live di tutto il processo con la macchina che si chiude, ruggisce, crea il vuoto, innalza la temperatura a 400 gradi, avvia il processo di metallizazione con spettacoli close up sui blocchi di alluminio incandescente che evaporano e poi “atterra” felicemente si apre e da lì fuoriescono i campioni di materiale analizzati in diretta. Tutto come se fosse il lancio, della Space X e il suo ritorno sulla Terra.

E intanto tutto l’impianto è attivo, protagonista vivo del racconto: in altri reparti collegati in diretta altre macchine stanno lavorando i materiali prodotti precedentemente, i laboratori stanno analizzando i campioni. I momenti dove il racconto del processo è meno efficace sono riempiti con incursioni su temi accattivanti. Nordmeccanica per esempio è fra gli sponsor di Ferrari e della 24 Ore di LeMans in un connubio tra diversi universi della velocità. L’industria può dare origine dunque a narrazioni emozionanti – ad “eventi” nel senso più pieno del termine – in modo insospettabile. Oltre i canoni classici dell’evento, delle sue presentazioni frontali, dello show room in fiera, delle “slide” e dei numeri.
E per l’industria è impensabile smettere di comunicare la propria vocazione all’innovazione, soprattutto per un’azienda leader, anche e soprattutto in un periodo di trasformazione e cambiamenti come quello in corso.

Nordmeccanica ha deciso di bypassare il problema: se le grandi fiere sono chiuse, se i clienti non possono più muoversi, facciamo in modo che i clienti vengano da noi.
Anche questo terzo episodio ha visto collegati clienti e prospect da tutto il mondo, Cina compresa con una emissione dedicata, con due diverse dirette giornaliere, per i diversi fusi orari. Ora è in preparazione il quarto, on air a inizio 2021. L’industria è la spina dorsale dell’economia e anche in questi momenti difficili deve continuare a comunicare per poter continuare a produrre