Stora Enso annuncia i vincitori del concorso di design Recreate Packaging 2018

0
401

“Fruit Glasses” di Viktoriia Schmidt e Arthur Schmidt dalla Germania, ha vinto il primo premio per la categoria professionisti del concorso Recreate Packaging 2018 indetto da Stora Enso. Nella categoria riservata agli studenti, il vincitore del primo premio è stato “MonsterFruits” di Marcus Zieboll e Tino Buschhorn, dell’Università Stuttgart Media in Germania.
Il tema del concorso Recreate Packaging 2018 si è incentrato sul packaging degli alimenti per l’infanzia e i premi sono stati consegnati durante uno spettacolare evento tenutosi a Madrid il 17 maggio 2018. Il concorso, alla sua quarta edizione, intende promuovere progettazione innovativa e soluzioni d’imballaggio basate su materie prime rinnovabili.
“La nostra giuria di esperti si è detta impressionata dal livello qualitativo dei progetti premiati, che combinano funzionalità dinamica con forme giocose e grafiche attraenti. Difatti, tutte le proposte in odore di premiazione avrebbero il potenziale per influenzare i consumatori ed essere apprezzati da adulti e bambini in eguale misura,” dice Annica Bresky, Capo della Divisione Consumer Board di Stora Enso e Presidente della giuria.
L’edizione di quest’anno, incentrata sull’imballaggio alimentare per bambini, è stata un successo travolgente con uno sbalorditivo aumento del 61% delle iscrizioni al concorso rispetto alla precedente edizione. I progettisti, che in tutto hanno presentato 258 proposte, sono stati chiaramente motivati dalla possibilità di lavorare su materiali sostenibili e rinnovabili e dal compito di migliorare gli imballaggi alimentari per l’infanzia.

I commenti della giuria del concorso Recreate Packaging 2018
Le proposte del concorso sono state giudicate in base alla loro funzionalità e all’esperienza per il consumatore, al potenziale di mercato, all’uso innovativo dei materiali, all’idoneità all’industrializzazione con un occhio anche ai vantaggi per la vendita al dettaglio e per gli aspetti logistici.
“MonsterFruits” di Marcus Zieboll e Tino Buschhorn ha ricevuto i seguenti commenti dalla giuria: “Questo è una chiara idea vincente e lo è per ovvi motivi, soprattutto quando valutato in base ai criteri della giuria. Il design divertente e giocoso non attira solo l’attenzione dei bambini ma incoraggia anche l’interazione e il gioco. Si tratta inoltre di una semplice realizzazione che rappresenta un design intuitivo, fondamentale per i bambini per capire la funzione della confezione. La forma della scatola supporta una produzione economica senza perdere originalità o unicità. Oltre a tutto, il design incontra perfettamente il tema del concorso: incoraggiare i bambini a mangiare cibi sani in modo coinvolgente e divertente. Per riassumere, è pronto per la produzione racchiudendo un grande potenziale di mercato”.
Questi i commenti su “Fruit Glasses” di Viktoriia Schmidt e Arthur Schmidt: “La decisione della giuria è stata unanime: si tratta di un chiaro vincitore che ha ottenuto un punteggio perfetto per quasi tutti i criteri stabiliti dalla giuria. Si tratta di un progetto semplice e ben eseguito che supporta la produzione in serie offrendo adattabilità, ricevendo allo stesso tempo il massimo punteggio per la possibilità di un rapido avvio della sua industrializzazione. Il design da credito al concetto che le idee più grandi siano spesso le più semplici, il che è stato un filo comune per tutte le proposte vincenti. Inoltre, si è rivelato risolutivo quando si affronta il tema del concorso: è divertente, coinvolgente e promuove un’alimentazione sana”.

I vincitori degli altri premi
Nella categoria riservata ai professionisti, la giuria ha attribuito il secondo premio a “Snack+Break” di Denise Aimar, Valentina Rizzo, Antonella Zeverino e Chiara Borghi dall’Italia. “Bacaly Snake” di Karolina Lademann e Tomasz Zakowski dalla Polonia hanno ricevuto il terzo premio.

 

Nella categoria studenti, il secondo premio è andato a “Waky-Up Muesli” di Natalia Debicka dell’Accademia di Belle Arti di Gdansk in Polonia mentre il terzo premio è stato aggiudicato a “Animeals” di Oskar Hilario e Simon Essnert, studenti della svedese Nackademin. Riflettendo l’alta qualità delle proposte avanzate dagli studenti, la giuria ha anche deciso di attribuire tre menzioni d’onore rispettivamente a “Magic animal packaging” di Sophia e Lisa Scherer della Stuttgart Media University, “Ploffie” di Martin Wunner, Kim So Hyeon e Nguyet Nguyen, sempre da Stoccarda e “Save The Trip” di Marie Falk, della scuola Brobygrafiska in Svezia.
Il sito web del concorso, tramite il quale il pubblico ha potuto votare le proposte più gradite, ha raccolto il giudizio di quasi 15.000 persone. Il vincitore è stato il tubo “Smart Snack” di Klaudia Rajca e Martyna Matuszkiewicz, studenti dell’Università di Economia e Commercio di Poznan in Polonia. Inoltre, la giuria dei ragazzi ha selezionato il loro design preferito tra i finalisti: “Waky-Up Muesli” di Natalia Debicka, dalla Polonia.

La giuria del concorso Recreate Packaging 2018
Il concorso Recreate Packaging 2018 ha avuto una giuria di esperti che includeva noti rappresentanti dell’industria alimentare, del mondo dell’imballaggio e del design:
Stefan Casey, Responsabile Innovazione Packaging di Nestlé, Ali Kaylan, Responsabile Global Marketing per SIG Combibloc, Sally Voltaire, Chef, Autore, proprietario del ristorante Sally Voltaire & Systrar, Renne Angelvuo, Presidente di EPDA (European Packaging Design Association), Antoine Leuenberger, Regional Buyer di Danone e Annica Bresky, Presidente della Giuria, Responsabile della Divisione Consumer Board di Stora Enso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here