Sistemi di codifica commerciali: assistenza post-vendita

0
208

Le stampanti commerciali possono rappresentare una parte fondamentale della produzione, in quanto aiutano le aziende a soddisfare i requisiti normativi e a tracciare i propri prodotti. Tuttavia, quando sopraggiungono altre priorità nella produzione, spesso a questi sistemi non viene data la dovuta importanza.

I produttori utilizzano sistemi di codifica perché ne hanno bisogno, non perché li reputino parte integrante del proprio business. Infatti, se si parla di tutte le necessità ed esigenze nella linea produttiva, i dispositivi di stampa e codifica, tipicamente usati al termine del processo di packaging, non sono considerati l’elemento più importante. Eppure, in caso di guasti, possono interrompere l’intera linea. È quindi importante identificare tempestivamente la causa del guasto e riavviare quanto prima la produzione. I brand di stampanti commerciali con i risultati migliori spesso hanno un livello base di affidabilità e costi totali di esercizio e di gestione, ma sono in grado di differenziarsi grazie a una copertura di assistenza dedicata, tempi rapidi per le prime riparazioni e la possibilità di contattare tecnici esperti anche molto tempo dopo la vendita. Una stampante affidabile è buona cosa, ma lo è ancora di più una stampante affidabile che includa un servizio di assistenza eccezionale, se si guarda al lungo termine.

Scegli un modello di assistenza che meglio si adatti ai tuoi interessi

Quando valuti pro e contro di un qualsiasi tipo di assistenza, è importante considerarne innanzitutto il modello.

Il modello “deposito”, quello più tradizionale, richiede agli utenti di rimuovere la stampante dalla linea di produzione, estrarre eventuali materiali di consumo pericolosi (inchiostri o solventi, ad esempio) e, quindi, spedire la stampante stessa al centro di assistenza per le operazioni di manutenzione o riparazione. Una volta completate queste operazioni, la stampante viene rispedita al cliente, che la dovrà reinstallare, riallineare e ricalibrare nella linea di produzione. Cosa che aumenta ulteriormente la complessità, il produttore dovrà anche disporre di una stampante di riserva se vuole mantenere operativa la produzione durante la riparazione del sistema guasto, oppure rischiare colli di bottiglia estesi.

Con le funzionalità sempre più estese delle stampanti commerciali, da un punto di vista logistico oggi è molto più facile sfruttare modelli di assistenza in loco. Questo modello permette di ricevere la visita di un tecnico di assistenza direttamente presso la propria linea di produzione. In base al modello usato, può essere una soluzione più comoda per le riparazioni, ma trovare la persona giusta per riparare in tempi brevi il sistema può non essere sempre possibile. È importante verificare se il fornitore della stampante disponga di tecnici di assistenza incaricati sia di vendere i prodotti che di ripararli. Questi tecnici, che devono quindi gestire sia la vendita che le riparazioni, potrebbero essere spinti più alla vendita che alla riparazione, per via delle strutture di incentivi tipiche di questi modelli. Altri fornitori potrebbero dare in outsourcing le operazioni di assistenza, cosa che può creare conflitti di priorità e ritardare le comunicazioni e i tempi  di intervento dei tecnici. Altri fornitori ancora scelgono di disporre di tecnici appositi per meglio soddisfare le esigenze dei clienti, che però devono effettuare grossi investimenti per mantenere tale copertura.

Un modello di assistenza remota amplia le funzionalità di assistenza grazie alla possibilità di avere fin da subito informazioni utili e dirette sui guasti e gli errori della stampante, in tempo reale. Come ulteriore capacità aggiuntiva, questa tecnologia permette a un team di manutenzione interno di visualizzare i dati prestazionali della stampante con consigli su come migliorarli, in modo da potersi dedicare più rapidamente a eventuali altri problemi. Permette inoltre di collegare la stampante sulla linea a un tecnico di assistenza che dirigerà le operazioni di riparazione in tempo reale, oppure di pianificare un intervento di persona di un altro tecnico che provvederà anche a portare con sé i componenti necessari per risolvere il problema. Questi dati fanno risparmiare tempo e denaro in quanto il tecnico saprà già come muoversi sulla linea di produzione.

Consulenza esperta

Oltre al modello di assistenza, è altrettanto importante che il tecnico sia anche un affidabile ed esperto consulente per il cliente. Il tecnico deve avere tutta una serie di competenze ed esperienze, nelle tecnologie di codifica così come nei vari settori in cui vengono impiegate, e deve essere in grado di offrire consigli e informazioni sulle nuove tendenze. L’esperienza e la competenza nei confronti delle applicazioni dei clienti aiutano a identificare la soluzione di codifica ideale per vincere le sfide riscontrate, presenti e future, tenendo conto dei cambiamenti nel business.

Quando si sceglie il fornitore di una soluzione di codifica, è importante comprendere le varie sfumature e differenze tra questi modelli di assistenza, oltre che capire il supporto e la competenza di cui si ha bisogno, durante e dopo la vendita. Tenendo presente tutto questo, è altrettanto importante porre domande, ad esempio sulla copertura del servizio, sul numero di tecnici disponibili nel raggio di 25, 50 o 100 chilometri, sulla provenienza dei componenti necessari e sulle relative tempistiche di spedizione, sui tempi necessari per riprendere la produzione della linea in caso di guasti e così via.

Evitare i fermi: la manutenzione e la velocità delle riparazioni

Chi acquista soluzioni di codifica e marcatura deve prendere in considerazione anche l’assistenza post-vendita come parte del processo decisionale, in modo da massimizzare il ritorno sul capitale investito. Scegliere gli strumenti giusti ed effettuare una corretta manutenzione può portare numerosi vantaggi, tra cui la riduzione dei fermi, l’aumento della longevità delle apparecchiature e una produttività della linea costante. Inoltre, con una manutenzione corretta è possibile avere una pianificabilità maggiore in merito alle spese di assistenza, oltre a rischi ridotti al minimo in caso di fermi non previsti e riparazioni.

Possono naturalmente esserci costi elevati legati ai fermi, quindi è importante disporre di tassi elevati per le prime riparazioni e anche limitare la necessità di una visita di persona del tecnico. Se l’intervento di persona è imprescindibile, l’ideale è che il tecnico di assistenza arrivi già conoscendo la natura del problema e portando con sé i componenti necessari per la riparazione. Una funzionalità robusta aumenta il livello e la qualità dell’assistenza e della manutenzione e permette ai tecnici di offrire un approccio di consulenza più personalizzato, in grado di fornire risultati più rapidamente e di ridurre i fermi.

Quando si deve scegliere una soluzione di stampa e codifica sono molti i fattori da prendere in considerazione, ma si può capire come l’assistenza post-vendita sia un elemento fondamentale. Una stampante sulla linea può non essere il primo pensiero di un produttore, ma quando si guasta e la produzione si ferma, è assolutamente importante poter risolvere il problema nel minor tempo possibile. Scegliere il partner ideale che disponga di sistemi, esperienza e modelli di assistenza, incluse funzionalità remote, in grado di meglio soddisfare le proprie esigenze può davvero fare la differenza per quanto riguarda uptime e fermi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here