Simonazzi completa la sua gamma prodotti con nuove e illustri rappresentanze

0
246
Luciana and Manuela Simonazzi

Un’offerta ad ampio spettro che parte dai prodotti e tecnologie di prestampa per servire il cliente fino all’inizio del processo di stampa. Eccezion fatta per inchiostri e macchina da stampa, Simonazzi può praticamente considerarsi un partner globale di tecnologie per l’industria flessografica con servizi dedicati di formazione e consulenza, con l’obiettivo di aiutare i clienti a raggiungere la qualità

Luciana e Manuela Simonazzi

Con le ultime due rappresentanze acquisite da Simonazzi salgono a 14 le aziende che hanno affidato allo storico rivenditore milanese la commercializzazione dei propri prodotti per l’industria della stampa flessografica. Anche se a dire il vero l’etichetta di rivenditore non si addice a questa azienda familiare, oggi gestita da Luciana e Manuela Simonazzi con l’ausilio di un manager di grande esperienza come Enrico Albani e una squadra di tecnici esperti e qualificati. Da sempre Simonazzi ha puntato sulla formazione del personale interno, per potersi presentare sul mercato non solo come un rivenditore di prodotti e tecnologie, bensì per offrire al cliente quell’approccio consulenziale che ha di fatto trasformato l’azienda in un vero e proprio partner altamente qualificato per tutte le esigenze di prestampa e stampa.

Un’offerta completa per le esigenze di prestampa e stampa flexo

Enrico Albani

“Con le ultime due rappresentanze acquisite, Esko e Sandon Global, ci proponiamo con un pacchetto di prodotti e soluzioni in grado di accompagnare il nostro cliente stampatore dalla prestampa fino alla macchina da stampa”, ci racconta Enrico Albani, che poi prosegue facendo il punto della situazione sulle ultime installazioni effettuate, nonostante il Covid-19 che dovrebbe far registrare anche per Simonazzi un calo delle vendite sugli impianti di produzione di circa il 30% – “avevamo diversi progetti in cantiere che sono stati rallentati come era ovvio dall’emergenza del Coronavirus. Se da un lato sui prodotti consumabili non abbiamo registrato particolari difficoltà, soprattutto sui clienti specializzati nell’alimentare e farmaceutico, dal punto di vista delle tecnologie siamo riusciti a portare a termine alcune installazioni di impianti Vianord così come i laser per la pulizia degli anilox TegTechnologies e i montacliché automatici JMHEAFORD”

Sandon Global: eccellenza nella produzione degli anilox
Sandon è un produttore di anilox di alta qualità, con una gamma di prodotti ampia per l’industria della stampa flessografica, dedicati sia alla banda stretta per le etichette che larga per imballaggio flessibile e cartone ondulato. Sandon è presente anche nel settore del coating, con un sistema brevettato per la spalmatura della vernice tattile. Inoltre l’azienda ha una gamma di prodotti per la stampa della banda stagnata (produzione di lattine), un settore nel quale Simonazzi intende approfondire le proprie competenze. Questa tipologia di stampa in Italia vanta una storia di lungo corso soprattutto nella zona del parmense e del napoletano, due zone strategiche per l’industria delle conserve, uno dei mercati di riferimento per le lattine in banda stagnata che vengono stampate sia in offset che in flexo.
“Abbiamo visitato con Luciana Simonazzi la sede in Inghilterra di Sandon e siamo rimasti sbalorditi dall’organizzazione, dall’efficienza dei processi produttivi e non ultimo dalla straordinaria qualità dei prodotti realizzati, a cui concorre senza dubbio il fatto che nessuna componente necessaria per la produzione degli anilox viene acquistata esternamente, inclusa la ceramica del rivestimento così da avere anche un controllo totale sui costi di produzione. Prodursi internamente la ceramica per gli anilox non è un fattore da sottovalutare poiché significa avere il controllo sulla polvere e di conseguenza sulla porosità, che rappresenta il punto debole della ceramica. Sandon garantisce una tolleranza inferiore all’1%. Infine oltre ai prodotti della gamma, Sandon Global è a disposizione dei clienti per lo studio e la realizzazione di prodotti su specifiche richieste”, aggiunge Albani, sottolineando come questa sia un’azienda padronale con tutti i suoi vantaggi in termini di tempestività nelle decisioni e nelle risposte, che ha ricevuto svariati premi per la qualità da parte dell’industria flessografica, sia negli USA che in UK.

Con Esko Simonazzi amplia le proprie competenze in prestampa
L’altra importante novità riguarda la rappresentanza dei CtP Esko, grazie alla quale Simonazzi aggiunge competenze nella fase di prestampa. Due tecnici interni hanno frequentato un corso in Germania presso la sede dove vengono prodotti i CtP, acquisendo quelle competenze indispensabili per supportare il cliente, ben sapendo che dietro c’è sempre e comunque una grande azienda che non fa mai mancare il proprio supporto.

Pulizia anilox al laser, un investimento importante che se correttamente utilizzato consente notevoli risparmi
Un altro prodotto sul quale Simonazzi sta puntando molto e che ha destato notevole interesse sul mercato, è il laser per la pulizia degli anilox. “Sitexco” di TegTechnologies, unico e solo sistema eco compatibile al 100% con l’ambiente, è la nostra proposta in questo campo dove ci sono certamente delle riserve relativamente a una tecnologia che ha un costo importante, ma che come confermatoci dalle due aziende italiane presso le quali lo abbiamo installato, il ritorno dell’investimento verrà raggiunto ben prima del previsto. Inizialmente acquistato per fare dei cicli di pulizia saltuari, i clienti stampatori hanno invece iniziato a utilizzarlo con costanza, a ogni cambio lavoro, così da avere una macchina sempre in funzione, che gli permette di avere anilox perfettamente puliti e pronti per una nuova ristampa”, aggiunge Albani.
L’impianto è 4.0 e con un programma particolare può interfacciarsi con il sistema gestionale aziendale, fornendo report di lavoro precisi ma soprattutto un riscontro sul risparmio dei costi che è di fondamentale importanza, rendendo un impianto ausiliario come una vera e propria macchina di produzione.

ITP, le lastre McDermid per l’alta qualità
ITP (in the plate, punto piatto direttamente nella lastra) è la soluzione top di gamma di MacDermid Graphics Solutions, un prodotto dedicato all’alta qualità di stampa per tuti i mercati di riferimenti della flessografia: etichette, film flessibili, carta e cartone ondulato, quest’ultimo settore ha visto la presentazione di un prodotto dedicato “super soft” (22-24° shore) che garantisce una perfetta stampabilità anche su cartone ondulato di bassa qualità, grazie proprio alla sua morbidezza che permette di aumentare la pressione di stampa senza compromettere la struttura dell’onda del cartone e quindi la sua resistenza meccanica. “Abbiamo clienti multinazionali nel settore del cartone ondulato che quando si trovano a dover stampare in determinate condizioni fanno espressamente richiesta ai loro service di utilizzare la lastra ITP Melo di MacDermid Graphics Solutions”, dice Albani.
Nell’imballaggio flessibile in banda larga è invece stata lanciata la ITP Epic formata da due fotopolimeri accoppiati, uno più morbido nella parte inferiore che attutisce le eventuali battute della macchina e uno più duro superiormente in grado di garantire il perfetto trasferimento dell’inchiostro sul supporto, con sfumature perfette anche nei punti minimi.
“È importante ricordare che tutte le lastre MacDermid Graphics Solutions sono processabili sia a solvente che con tecnologia termica, pertanto le lastre della gamma del produttore americano sono assolutamente identiche, indipendentemente dal processo di sviluppo che verrà utilizzato e questo è molto importante in quanto non obbliga il cliente ad avere il doppio magazzino”, specifica Albani.

Vianord
Il legame fra Simonazzi e Vianord è più saldo che mai, e oggi in Italia sono presenti 9 linee completamente automatiche per lo sviluppo e il finissaggio delle lastre, 5 semiautomatiche oltre a circa 25 impianti stand-alone, che il personale tecnico di Simonazzi segue dall’installazione e avviamento fino all’assistenza, che grazie alla 4.0 vengono controllate in remoto. “Riusciamo a monitorare le macchine a distanza, sia da un punto di vista produttivo, fornendo dei report dettagliati al cliente, sia per la manutenzione programmata semestrale, in maniera tale che quando i nostri tecnici vanno dal cliente, sanno già quali sono i pezzi da sostituire, riducendo così i tempi di intervento”, aggiunge Albani.

Montacliché automatici JMHEAFORD
Tre le macchine installate da Simonazzi in Italia per quanto riguarda i montacliché automatici JMHEAFORD, uno per la banda stretta e due per la banda larga presso stampatori di rilievo sia per quanto riguarda i volumi che la qualità. Questi impianti completamente automatici consentono di montare 8 lastre in 4 minuti e mezzo, tempistica eccezionale per il settore. L’investimento non è di poco conto e quindi posiziona questi impianti in una fascia alta del mercato.

La partnership con BFT Flexo, BFT Carbon
Eravamo stati testimoni all’ultima edizione di ICE Europe del 2019 dell’ufficializzazione della collaborazione fra BFT Flexo (sistemi di inchiostrazione) e BFT Carbon (racle in carbonio) e Simonazzi.
“Le camere racle in carbonio con le racle in miscele di poliestere (prodotte da FLEXO CONCEPTS e rappresentate da Simonazzi), rendono queste componenti estremamente sicure per l’operatore ma anche e soprattutto per l’anilox che viene preservato nel tempo. Anche questi sono prodotti altamente performanti ma stiamo notando che diversi stampatori, che non si sono fermati solo davanti al prezzo, hanno potuto apprezzare il valore aggiunto di queste soluzioni. Inoltre questi materiali si sposano perfettamente con gli inchiostri all’acqua, facilitandone la pulizia ed evitando quelle pericolose turbolenze che si possono verificare in camera racla dovute alla corrosione, compromettendo la qualità della stesura dell’inchiostro. Grande soddisfazione anche per quanto riguarda i sistemi di inchiostrazione, sui quali BFT Flexo ha sviluppato un modello di calcolo dei costi, mettendo i clienti davanti a numeri che sono incontrovertibili e che garantiscono un rientro dell’investimento in tempi brevissimi”, conclude Albani.