PressUp veste Milano con le sue stampe digitali

0
371

La Capitale della moda è pronta a trasformarsi nel tempio dell’arredamento. Manca pochissimo alla Milano Design Week 2019 (9 – 12 aprile) con tutto l’indotto che questo evento unico a livello internazionale porta con sé. La scorsa edizione ha battuto ogni record, con 1.367* eventi organizzati al Fuorisalone e il coinvolgimento stimato di circa 2 milioni di utenti, 23mila aziende e 150mila addetti*. “Per chi ha avuto l’occasione di visitare la Design Week sarà stato impossibile non notare il ruolo versatile che la stampa digitale ha avuto nella vestizione di tutta la città: banner, striscioni, affissioni, bandiere, leaflet e give away brandizzati, e ancora stand preallestiti, roll up e arredi di cartone stampato. L’elenco potrebbe essere infinito, ma tutto ha un solo comun denominatore: la massima personalizzazione”, commenta Vincenzo Cirimele, CEO di PressUP. La tech company, leader italiano nei servizi di stampa online, da settimane sta sfidando la capacità produttiva per far fronte agli ordini che arrivano dagli operatori della Design Week. “Non solo grafici e agenzie, ma anche tanti utenti finali, professionisti con Partita IVA che ordinano sul nostro e-shop tools di comunicazione anche in pochi pezzi, contando sul fatto che ne potranno ordinare altri con consegna in 24H anche durante la manifestazione”, spiega Cirimele. I volumi crescono a fronte di un aumento del numero di ordini, anche se per quantitativi più oculati. E servizi come quello offerto da PressUP rispondono proprio a questa necessità di ottimizzazione degli investimenti e massima customizzazione. “Ordini ciò che ti serve, sapendo che potrai avere in pochissimo tempo altre copie, tanto più che i costi di spedizione sono gratuiti”.

Sicuramente gli eventi del Fuorisalone esprimono non solo le tendenze del design, ma sono anche una cartina tornasole dei trend della comunicazione: quali stampati, quali formati, quali materiali.  “Ovviamente una gran parte degli ordini che stiamo ricevendo per la Design Week riguardano prodotti evergreen come volantini e brochure”, conferma Cirimele. Ma tra i nuovi trend, registriamo 3 items che si stanno facendo notare. Il primo è la carta da parati che, secondo gli esperti di design, sta vivendo una seconda gioventù. Il wallcovering è sicuramente tra le nuove tendenze dell’interior decoration, anche grazie a materiali sempre più tecnici che rispondono alle esigenze applicative dei singoli spazi abitativi, ma anche grazie alla stampa digitale che permette la massima personalizzazione “Su PressUP, oltre a scegliere tra una rosa di pattern da noi proposti, è possibile stampare il wallcovering con una propria immagine, spesso usando gigantografie per ottenere pareti ad effetto trompe-l’oeil con scenari di fantasia, opere d’arte ma anche luoghi da sogno che diventano veri e propri complementi d’arredo capaci di conferire personalità all’ambiente”.

Sempre secondo PressUP, la Design Week 2019 sarà un trionfo di shopper, dalle give away più economiche ma sempre personalizzate, ai sacchetti nobilitati che attribuiscono valore al brand. “Stiamo stampando shopper con finiture argento e oro o impreziosite con serigrafie spessorate che conferiscono alle grafiche effetti 3D”, aggiunge Cirimele. Tra le tendenze sempre più diffuse, l’uso variegato del tessuto (sia in versione naturale sia canvas – tessuto non tessuto) utilizzato per impieghi che spaziano dai rivestimenti degli arredi all’allestimento vero e proprio, grazie agli innumerevoli vantaggi di questo materiale. “E’ sicuramente uno degli attuali must del large format printing, con plus che vanno dalla facilità di trasporto all’anima green che noi in PressUP potenziamo con l’utilizzo della tecnologia HP Latex e dei relativi inchiostri ecologici che rendono lo stampato inodore e quindi ideale anche per l’uso in ambienti interni”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here