Premio Mediterraneo Packaging 2020 a SO.LA.CE

0
270

Lo scorso 8 agosto, nella splendida cornice di Castellammare del Golfo (Tp), si è svolta l’8 edizione del Premio Mediterraneo Packaging, ideato per valorizzare le etichette del territorio di Castellammare del Golfo e non solo, riuscendo nel tempo a creare una sinergia perfetta tra il settore imprenditoriale e le nuove generazioni.
Sì, proprio le nuove generazioni, poiché questo premio nasce in seno all’Istituto di Istruzione Secondaria “Mattarella-Dolci” di Castellammare del Golfo con la collaborazione della redazione di egnews.it, e quest’anno ha visto una partnership interregionale, con l’Istituto Vergani di Ferrara: ciò ha permesso un focus maggiore sulle aziende produttrici e di imbottigliamento di vino, di olio extravergine di oliva, di distillati e di liquori, residenti nei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo, purché in regola con gli standard dell’Unione Europea, per valorizzarne la creatività e l’originalità.
Durante questa edizione sono state premiate 23 aziende, di cui 17 sono siciliane e 6 del Nord Italia, ma solo tre aziende si sono aggiudicate la super etichetta d’oro.
“Questa premessa è stata doverosa perché ci rende orgogliosi ricevere, seppur indirettamente, un riconoscimento così prestigioso: due delle etichette di vino premiati come miglior packaging sono state realizzate in casa SO.LA.CE e stiamo parlando dell’etichetta Sofì della Cantina Terre di Bruca e dell’etichetta Trantuluni della Cantina Conte di Rocca Sicula”, dice Alberto Buccellato titolare dell’etichettificio SO.LA.CE.
L’etichetta Sofì è stata realizzata con minuzia e cura in ogni sua componente, a cominciare dalla carta scelta, che è Constellation Jade Rhomb, un supporto enologico Arconvert, ruvido al tatto e brillante alla vista tanto che la grafica sembra poggiarsi su un letto fatto di polvere di stelle.
La raffigurazione di Sofì, ultima arrivata in casa Barbera, è stata riportata in etichetta con la tecnica della serigrafia in modo da porla in rilievo al tatto.
Partendo dal progetto grafico realizzato da uno studio di specialisti a cui la Cantina Terre di Bruca si affida, SO.LA.CE. ha pensato come realizzare al meglio l’etichetta Sofì.
“Abbiamo ascoltato i desideri del nostro cliente e lo abbiamo guidato nella scelta delle caratteristiche tecniche che potessero rispecchiare i suoi desideri dando vita ad un’etichetta che raccontasse ampiamente non solo la storia di una Cantina, ma la nuova generazione.
Passando adesso a parlarvi dell’altra nostra etichetta premiata, ovvero di Trantuluni della Cantina Conte di Rocca Sicula, questa etichetta è stata realizzata su carta enologica Martele Blanc della Fasson con stampa flexografica e con un effetto braille sia sul logo che sull’icona raffigurante il Castello. Al tatto l’etichetta è anch’essa ruvida e porosa, una sensazione tattile davvero unica. Il design, la scelta della carta, le nobilitazioni, la tecnologia hanno conferito all’etichetta un grande valore non solo estetico ma di identità”, conclude Buccellato.