L’ecosistema Kodak: un unico fornitore per tutto il flusso di produzione

1175
René Gentou direttore della divisione PSD di Kodak (Print Solution Division) per il Southern Europe Cluster e vicepresidente PSD

René Gentou, che da novembre 2018 è direttore della divisione PSD di Kodak (Print Solution Division) per il Southern Europe Cluster e vicepresidente PSD, sottolinea l’importanza del mercato italiano per Kodak: “vogliamo garantire continuità ai nostri clienti, soprattutto oggi che il mondo della carta stampata è sottoposto a varie pressioni da parte di altri mezzi di comunicazione. Supportare i fornitori di servizi di stampa con soluzioni efficienti, assicurando qualità, produttività, facilità d’uso e sostenibilità per noi è un obiettivo fermo che perseguiamo investendo in R&D. Altrettanto importante per noi fornire un servizio eccellente ai clienti è fondamentale e strategico, perché siamo convinti che sia quello che faccia la differenza. Del resto, siamo gli unici produttori di lastre, CtP e soluzioni digitali che hanno ancora a disposizione dei veri e propri team dedicati al servizio, e le differenze si vedono: la nostra risposta alle chiamate è molto rapida, inoltre molte volte riusciamo a risolvere le problematiche anche da remoto”.

Anche la sostenibilità è importante per Kodak e l’impegno è iniziato nel 2012, quando è stata presentata la lastra senza sviluppo Kodak Sonora XP, e da allora Kodak non si è fermata, infatti nel 2018 è stata introdotta Kodak Sonora X, che offre tre importanti miglioramenti rispetto alle Kodak Sonora XP: la possibilità di stampare tirature più lunghe, soprattutto per le applicazioni UV; esposizione più veloce; gestione più semplice. Le tirature consigliate sono le seguenti: 400 mila copie per stampa commerciale con e senza forno; 200 mila copie per macchine a foglio; 100 mila copie per stampa offset per imballaggi e 75 mila per applicazioni UV.

Kodak è uno dei pochi fornitori di CTP che investe ancora nello sviluppo della tecnologia CtP: maggiore automazione per ridurre gli scarti, nuove funzionalità, miglioramenti, app per il controllo del CtP e risparmio energetico, ad esempio i nuovi Trendsetter e Achieve usano il 95% in meno di energia rispetto a sistemi simili di altri fornitori. Ricordo anche le nuove teste W Speed, più economiche e veloci perché espongono fino a 75 lastre/ora nel formato 4-up e 62 lastre/ora nel formato 8-up anche usando le lastre Sonora e il nuovo Magnus Q800 Multi-Pallett Loader, che sarà disponibile nel corso di quest’anno.

Relativamente alle soluzioni per flusso di lavoro è stata introdotta una suite dedicata agli stampatori di imballaggi, Prinergy Tools for Packaging, per gestire al meglio i file all’interno del software per flusso di lavoro Prinergy.