Grande successo per la terza edizione di Packaging Première, promossa da espositori e visitatori a pieni voti

0
192

Packaging Première, l’esposizione selettiva dedicata al luxury packaging tenutasi dal 28 al 30 maggio presso il Padiglione 4 di Fieramilanocity, chiude questa terza edizione con 6700 visitatori unici, registrando una crescita del 40% rispetto allo scorso anno e dimostrando come il packaging sia un elemento decisivo in tutti i settori, specialmente in quello cosmetico e delle fragranze, del fine food, del vino e degli alcolici.
“Siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto in questa terza edizione. I brand presenti in fiera erano stati selezionati con un accurato lavoro di ricerca ed hanno contribuito a creare un’atmosfera davvero di stile, confermando così Packaging Première come una manifestazione unica nel suo genere e punto di riferimento nel settore” – dichiara Pier Paolo Ponchia, organizzatore di Packaging Première.

I NUMERI DI PACKAGING PREMIÈRE 2019
– 242 gli espositori (presenti direttamente o rappresentati);
– 90 le aziende che hanno esposto per la prima volta;
– 13.000 mq di spazio espositivo;
– 6700 visitatori (+ 40% rispetto al 2018)
– 12 i convegni organizzati per approfondire le diverse aree tematiche

All’interno dell’Art Gallery di Packaging Première, splendido prologo al percorso espositivo, è stato approfondito il tema della metamorfosi del materiale utilizzato per il packaging, attraverso l’espressione artistica di:
– Agnese Del Gamba: PET riciclato per dare forma ad opere scultoree, gioielli e abiti
– Francesca Meana: carta abbinata a diversi materiali, che divengono elemento creativo
– Daniele Papuli: vinile, materiali di derivazione sintetica e carta che si traducono in materiali in design
– Alessandro Rametta: prendendo ispirazione dalla figura leggendaria di Efesto, è specializzato nella lavorazione di metalli quali rame, acciaio, bronzo e ferro
– Simone Crestani: sculture che nascono dalla lavorazione del vetro soffiato
– Giorgio Rastelli: sculture lignee, morbide e ammiccanti, oltre la materia

Packaging Première, in partnership con Esxence – The Scent of Excellence (la manifestazione di riferimento nel panorama mondiale della profumeria artistica) e il Politecnico di Milano – Dipartimento di Design, ha presentato i risultati del progetto didattico innovativo che ha guidato gli studenti di un corso sperimentale in un percorso formativo tra profumeria artistica, design e packaging di lusso.

Tra gli appuntamenti più attesi, il convegno tenuto da Smithers Pira, autorità mondiale nel settore del packaging, in cui sono stati trattati importanti approfondimenti sulla situazione attuale e sull’evoluzione futura del packaging di lusso in Europa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here