“Open Factory”, AMB svela i segreti dell’economia circolare

1059

Tra i principali produttori europei di film plastici multistrato ad alta barriera destinati soprattutto al packaging di alimenti, AMB permetterà ai suoi visitatori di seguire da vicino l’intero percorso del riciclo della plastica, fino al nuovo prodotto finito. Per l’occasione tutti i partecipanti sono invitati a portare con sé una bottiglia di acqua di plastica vuota, fare canestro negli appositi contenitori e quindi avviare il corretto circolo virtuoso della plastica. L’ufficio Risorse Umane dell’azienda sarà presente in entrambi gli stabilimenti per raccogliere il curriculum di chi fosse interessato a candidarsi a un profilo professionale.

Un viaggio all’interno del ciclo della plastica per scoprire come si sviluppa il processo che dalla nostra bottiglia di plastica usata porta al suo riciclo e, infine, a un nuovo prodotto finito. È la proposta con cui il prossimo 24 novembre AMB parteciperà, per il secondo anno consecutivo, all’edizione 2019 di “Open Factory”, il più importante opening di cultura industriale e manifatturiera d’Italia, organizzato da L’Economia del Corriere e ItalyPost. Dopo la positiva esperienza dello scorso anno, che ha richiamato oltre 180 visitatori nello stabilimento di Amaro, in questa nuova edizione, che coincide con il 50° anniversario dalla sua fondazione, AMB raddoppierà la sua proposta aprendo le porte al pubblico anche dello storico insediamento produttivo di San Daniele.
Per l’occasione la storica azienda friulana, leader nel settore del packaging alimentare di alta qualità, offrirà la possibilità di seguire da vicino l’intera filiera del riciclo della plastica (reduce, reuse, recycle), approfondendo così un tema di stretta attualità. Per rendere l’attività ancora più coinvolgente, ogni partecipante sarà invitato a fare canestro con la propria bottiglietta di plastica dando così il via al corretto circolo virtuoso che fa bene al pianeta e all’uomo, missione possibile, quest’ultima, a patto che i comportamenti delle persone e delle aziende siano adeguati.
AMB, che aderisce all’evento in collaborazione con Carnia Industrial Park, si conferma con questa partecipazione tra le realtà di eccellenza del made in Italy. Nata 50 anni fa a San Daniele del Friuli e cresciuta all’insegna dell’innovazione e della crescita sostenibile, oggi AMB è un’azienda che supera i 150 milioni di euro di fatturato, conta 430 collaboratori e 4 sedi: agli insediamenti produttivi di San Daniele e Amaro, infatti, si sono aggiunti quest’anno due nuovi stabilimenti di Newcastle (UK) in seguito all’acquisizione dell’azienda inglese TDX.
“Dopo il successo dello scorso anno siamo molto lieti di vedere confermata la nostra partecipazione a questa importante e innovativa vetrina nazionale delle eccellenze produttive italiane – sottolinea il CEO di AMB Spa, Bruno Marin –. Un’occasione di grande rilevanza che arriva alla fine di un anno molto significativo per la nostra azienda, che proprio nel 2019 festeggia il mezzo secolo di attività e che sempre quest’anno ha acquisito la TDX Europe Limited di Newcastle, leader sul mercato inglese per la progettazione e prototipazione evoluta di imballaggi in PET e RPET. In questa seconda edizione cercheremo di rafforzare ulteriormente il nostro rapporto con il territorio, proponendo un percorso inedito alla scoperta dei principi dell’economia circolare”.

 

ALLA SCOPERTA DELL’ECONOMIA CIRCOLARE CON AMB
Tra i primi produttori europei di film plastici ad alta barriera, destinati prevalentemente al packaging di alimenti e prodotti di largo consumo, AMB proporrà una serie di tour guidati che permetteranno di scoprire come nascono e vengono realizzati alcuni prodotti che fanno parte della quotidianità di tutti nell’ambito del packaging alimentare: dalle vaschette che contengono formaggi e affettati, alle buste per la pasta fresca. In particolare i visitatori avranno la possibilità di seguire passo dopo passo l’intero processo produttivo, scoprire le caratteristiche che deve avere un film plastico ad alta barriera e vederne l’estrusione, il taglio, la stampa e l’intero processo logistico, con un approfondimento sui principi di economia circolare (reduce, reuse, recycle). Per l’occasione tutti i partecipanti sono invitati a portare con sé una bottiglia di plastica vuota per sperimentare in prima persona questo percorso. A testimonianza del suo impegno nel campo della sostenibilità, AMB ha annunciato nelle scorse settimane l’avvio, nei primi mesi del 2020, di un importante intervento per il passaggio nel mercato britannico all’impiego del RPET, materiale in grado di offrire eccellenti credenziali di sostenibilità a rivenditori, proprietari di marchi e aziende alimentari. Proprio in quest’ottica, già nei primi tre mesi del 2020 AMB incrementerà la capacità produttiva di film in RPET con ulteriori 10mila tonnellate di prodotto, destinato prevalentemente al mercato d’Oltremanica, in cui questo materiale continua a scarseggiare. Questo permetterà di riciclare annualmente ulteriori 500 milioni di bottiglie in RPET, che andranno ad aggiungersi ai 12 milioni di pezzi che l’azienda friulana trasforma ogni giorno in materiale per uso alimentare.

 

IL TOUR GUIDATO DI AMB
Entrambe le sedi italiane apriranno le porte al grande pubblico con tour guidati di 1 ora e mezza: dalle 14 alle 18.30 i visitatori potranno immergersi nelle attività che caratterizzano l’intera filiera tecnologica di AMB. Dopo il ritrovo in sede i partecipanti assisteranno a una breve presentazione da parte del personale dell’azienda. La visita vera e propria, durante la quale sarà necessario indossare le apposite protezioni a garanzia di un tour perfettamente controllato e sicuro, permetterà ai visitatori di assistere all’intero ciclo della plastica e al percorso virtuoso che quotidianamente si sviluppa all’interno degli stabilimenti di AMB: dall’arrivo delle materie prime, alla loro lavorazione, alla stampa, al taglio delle bobine fino all’imballaggio e alla spedizione. Un’opportunità per acquisire importanti conoscenze in un settore complesso e saldamente intrecciato con i principi dell’economia circolare.

L’ufficio Risorse Umane dell’azienda sarà presente in entrambi gli stabilimenti per raccogliere il curriculum di chi fosse interessato a candidarsi a un profilo professionale. La partecipazione all’iniziativa è libera e aperta a tutti gli interessati previa prenotazione. Visitando il sito www.openfactory.it e accedendo alla pagina dedicata alle singole proposte https://www.open-factory.it/amb-sede-di-amaro/ e https://www.open-factory.it/amb-sede-di-san-daniele-del-friuli/ è possibile visionare il programma offerto, gli orari e le informazioni utili, e quindi riservare il proprio posto ai tour e agli eventi proposti.