Nuove soluzioni digitali all’evento “Label & Packaging Innovation di BOBST”

0
735
The Packaging Connected solution that enables the full traceability of every item of packaging was demonstrated on the M6 press, along with BOBST connected services, in Bobst Firenze’s new 1000sqm Competence Center.
La parete con i campioni di stampa ha evidenziato le possibilità di scelta davvero uniche che BOBST mette a disposizione dei trasformatori, in quanto unico produttore del settore in grado di offrire stampa a getto di inchiostro digitale, stampa DigiFlexo e stampa flessografica convenzionale

L’evento Label & Packaging Innovation, tenutosi dall’1 al 4 aprile, ha accolto oltre 600 persone tra clienti, proprietari di marchi, fornitori del settore e giornalisti. Le dimostrazioni dei prodotti sviluppati da BOBST, Mouvent e dai partner del team REVO (APEX, AVT, BOBST, DuPont, ESKO, Flint Group, Saica Flex, Stora Enso, UPM Raflatac, X-Rite, Pantone. Partner REVO Lohmann, GEW) hanno presentato ai partecipanti numerose anteprime mondiali e tecnologie all’avanguardia.

Le innovazioni DigiFlexo presentate da BOBST, in collaborazione con dodici partner REVO, insieme alla stampa digitale a getto di inchiostro di Mouvent, hanno soddisfatto le aspettative dei proprietari di marchi e permetteranno ai trasformatori di vincere le sfide poste dal settore. “Si tratta di soluzioni davvero rivoluzionarie, in grado di tracciare una nuova rotta verso il futuro”, ha dichiarato Stephan März, Responsabile della Business Unit Web-fed, Bobst Group “BOBST continua ad innovare e collabora con partner di primo piano nei settori dell’etichetta e del packaging. Ciò ci permette di essere più reattivi e proattivi nei confronti della rapida evoluzione del settore”.

La soluzione Packaging Connected, in grado di consentire la completa tracciabilità di ogni elemento dell’imballaggio è stata dimostrata sulla stampante M6, insieme ai servizi connessi BOBST, presso il nuovo Competence Center di 1.000 mq di Bobst Firenze.

“Il numero di macchine e dispositivi in dimostrazione nel corso dell’evento era davvero impressionante. I visitatori hanno assistito a dimostrazioni pratiche su macchinari interconnessi e di osservare flussi di lavoro completi”, ha aggiunto Dan Pulling, Responsabile sviluppo commerciale della zona EMEA della divisione HD Flexo & Color di ESKO.

 

 

I tre temi principali dell’evento, ovvero il time-to-market, la corrispondenza del colore e la sicurezza degli imballaggi per uso alimentare sono stati ampiamente trattati. Le dimostrazioni hanno mostrato come aumentare la velocità di produzione di etichette e imballaggi, con un utilizzo marcatamente inferiore di risorse, grazie a flussi di lavoro e design di nuova concezione, e alla digitalizzazione.

BOBST ha inoltre presentato due innovazioni rivoluzionarie per quanto concerne l’Inchiostrazione flessografica e la corrispondenza colore: Ink-on-Demand (IoD) e DigiColor.

  • Il sistema di inchiostrazione IoD sostituisce i tradizionali serbatoi di inchiostro con un tubo di gomma che dispensa solo 30 grammi di inchiostro all’unità di stampa, oltre a eliminare bacinelle e racle a camera.
  • DigiColor, la soluzione per la stampa con gamma cromatica estesa (ECG) REVO porta il concetto di IoD ancor più lontano: la tonalità dell’inchiostro dispensato nell’unità di stampa può essere regolata digitalmente, miscelando una gradazione più scura e una più chiara di ogni colore nella proporzione richiesta, in modo che risulti corrispondente al valore Delta E di riferimento durante la stampa. La digitalizzazione del processo fa sì che trasformatori e proprietari di marchi possano sempre essere certi della conformità del Delta E a qualsiasi velocità di stampa, su qualsiasi materiale e a prescindere dall’operatore, in qualsiasi paese del mondo. Le tecnologie IoD e DigiColor sono state dimostrate su una macchina da stampa BOBST M5 DigiFlexo.
  • Anteprima mondiale anche per il ciclo chiuso e la tracciabilità della tecnologia DigiFlexo di BOBST. Questa tecnologia combina la piattaforma Esko WebCenter che gestisce le specifiche di produzione, approvazione e ciclo di vita del progetto, il sistema di comunicazione colori ColorCert di X-Rite, il monitoraggio e la misurazione spettrale in linea SpectraLab di AVT e le risorse per la gestione del colore digitale dei marchi PantoneLive. Si tratta di flusso di lavoro completamente digitalizzato e connesso, che consente il monitoraggio di ogni singolo elemento dell’imballaggio, a partire dal file originale, passando per la stampa, fino alla convalida del processo e l’archiviazione dei dati digitali generati dal processo di stampa finale. Questa soluzione è stata presentata in tempo reale su una stampante M6 DigiFlexo per imballaggi flessibili.
Uno sguardo più da vicino alle unità di stampa della M5 e alla tecnologia Ink-on-Demand che consente di stampare con soli 30 grammi di inchiostro e che, con il sistema DigiColor, è in grado di correggere il Delta E dei colori durante la stampa.

Le macchine da stampa DigiFlexo di BOBST utilizzate per le dimostrazioni erano dotate delle più recenti tecnologie sviluppate dai partner REVO: gli anilox GTT 2.0® brevettati di Apex International hanno assicurato un’assoluta omogeneità nella stesura dell’inchiostro e massima uniformità del colore; l’automazione del flusso di lavoro e di controllo del colore e del registro di AVT hanno consentito di controllare digitalmente il colore e la qualità di stampa, oltre alla possibilità di effettuare regolazioni in automatico, mentre le lastre flessografiche di DuPont hanno permesso di stampare con una qualità di 120 l/cm.

Per quanto riguarda invece la sicurezza degli imballaggi per uso alimentare è stata presentata una gamma di nuove tecnologie. La nuova generazione di inchiostri UV a bassa migrazione di Flint Group integrata nel processo REVO, permette di stampare campioni conformi alle norme di sicurezza alimentari. Si tratta di prodotti certificati dal sistema di monitoraggio UV di GEW, che consente un’esclusiva tracciabilità di ogni metro di substrato stampato, per la massima sicurezza.
UPM Raflatac ha invece presentato nuovi substrati per la stampa di etichette per uso alimentare, in grado di soddisfare i requisiti in termini di sicurezza previsti dalla legislazione vigente.
Secondo Michael Paulin, Direttore di stabilimento di Lexit Group, Svezia: “Con REVO si è avverato un sogno. Ora siamo in grado di stampare etichette CMYK e Pantone complesse, con la sicurezza che il risultato di stampa sarà identico al campione”.
“La preparazione alla stampa è estremamente veloce e i colori sono nella maggior parte dei casi sempre identici alle stampe di riferimento approvate dal cliente.
Per i lavori ripetuti, la corrispondenza colore è eccezionale, tiratura dopo tiratura”, ha dichiarato Paul Polewko, Responsabile di produzione e Direttore tecnico di Revere Group, Stati Uniti.
Nel corso dell’evento, i visitatori hanno avuto anche l’opportunità di conoscere la REVO Academy, che si trova presso il Competence Center di Bobst Firenze che è stato inaugurato recentemente e si sviluppa su un’area di 1.000 mq. Le apparecchiature qui disponibili comprendono anche un dispositivo Crystal CDI 4835 XPS di ESKO per separazione e imaging ECG, un tavolo di taglio Kongsberg X20 e un tavolo di misurazione X-Rite I1Io.  La REVO Academy è aperta ai trasformatori di tutto il mondo che desiderano testare le soluzioni chiavi in mano ECG e fare formazione. Partendo dal nuovo file, in appena un’ora, è possibile stampare nuovi lavori, compresi la produzione e il montaggio delle lastre e il set up della macchina.

La stampante digitale LB702-UV di Mouvent per etichette ha stupito i clienti nel corso delle dimostrazioni, per la velocità di 100 m/min e le personalizzazioni durante la stampa.

Mouvent, il centro di competenza per la stampa digitale di Bobst Group, ha presentato la stampante digitale per etichette ad alta produttività LB702-UV, per la prima volta con una configurazione a 6 colori (CMYKOV), dimostrando i vantaggi della soluzione ECG digitale e corrispondenza ottimale dei colori spot e ECG DigiFlexo.
Un proprietario di marchi che osservava la stampa in tempo reale dei suoi lavori ha esclamato: “Avete fatto centro!” I trasformatori sono rimasti davvero colpiti dall’alta velocità di produzione, che ha raggiunto i 100 m/min durante le dimostrazioni, senza compromettere la qualità di stampa di 1.200×1.200 Lpi assicurata dalle teste a getto di inchiostro digitali di Mouvent. I cambi lavoro istantanei e in particolare la personalizzazione in tempo reale hanno stupito i partecipanti.
“È stata l’opportunità ideale per presentare le funzionalità esclusive e la grande semplicità delle nostre soluzioni digitali a un pubblico altamente qualificato. Il grande interesse dimostrato dai visitatori è la conferma che con nostre innovazioni stiamo percorrendo la strada giusta”, ha commentato Reto Simmen, Direttore commerciale di Mouvent.
In breve, l’evento Label & Packaging Innovation ha dimostrato come la digitalizzazione, l’automazione e la connettività siano davvero in grado di aiutare i trasformatori a meglio soddisfare i propri clienti.  L’appuntamento ora è a Labelexpo ‘19 a Bruxelles per continuare la trasformazione del settore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here