Meuble Plus, alla Milano Design Week l’installazione artistica sull’economia circolare

0
290

CONAI e i Consorzi del riciclo sono i promotori dell’installazione dell’architetto Yona Friedman, realizzata negli spazi esterni di Superstudio Più, che ricostruisce un ambiente urbano completamente realizzato con imballaggi riciclati e riciclabili.


E’ stata presentata la scorsa settimana a Milano presso il Superstudio Più di via Tortona, 27 l’installazione “Meuble Plus”, realizzata dal designer franco-ungherese Yona Friedman, nell’ambito della mostra Smart City: Materials, Technology and People organizzata da Material ConneXion® Italia con il supporto di CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi) e i consorzi per il riciclo degli imballaggi: Ricrea (acciaio), CiAl (alluminio), Comieco (carta e cartone), Rilegno (legno), Corepla (plastica) e CoReVe (vetro).
L’installazione mira a riprodurre un ambiente urbano, un habitat, orientato alla sostenibilità, in cui torri e unità abitative mobili, realizzate con bottiglie, lattine, vasetti, scatole, cassette, barattoli e altri contenitori che tutti noi usiamo ogni giorno e differenziamo per l’avvio al riciclo, verranno poste in un’area arricchita da vegetazione, per creare un giardino temporaneo.
Si tratta di una proposta che ha un impatto di architettura sociale e solleva la grande questione del riciclo e del riutilizzo dei materiali, invitando alla valorizzazione al termine del ciclo di vita attraverso la trasformazione in materie prime seconde, ed esprimendo con grande puntualità i concetti che possono guidare le modalità di creazione di un ambiente, smart e sostenibile, nel quale vivere.
L’installazione di “Meuble Plus” rimarrà liberamente visitabile negli spazi esterni di Superstudio Più (via Tortona, 27 – Milano) fino al prossimo 12 maggio.
Teorico della cosiddetta “architettura di sopravvivenza”, Yona Friedman si è focalizzato nelle sue opere sull’utilizzo di strutture elementari e di materiali semplici e pienamente riciclabili, dando vita a un’architettura pienamente sostenibile e partecipativa, basata sull’impegno della comunità all’autocostruzione del proprio ambiente urbano.

In 20 anni di attività di sostegno alla raccolta differenziata e di avvio a riciclo dei rifiuti di imballaggio operata da CONAI e i Consorzi, sono state avviate a riciclo 50 milioni di tonnellate di rifiuti di imballaggio, evitando l’emissione in atmosfera di 40 milioni di tonnellate di CO2 e la costruzione di 130 nuove discariche di medie dimensioni.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here