L’Italia eccelle ai Global Flexo Innovation Awards Miraclon

2169

Lo scorso maggio, nella suggestiva location di Istanbul sono stati premiati i 12 vincitori, e per l’Italia è stato un incredibile successo con tre Gold Awards e un Silver Award; il giorno dopo la cerimonia il forum sulla flexo ha aggiornato tutti i partecipanti sull’innovazione e le opportunità per arrivare a una produzione economicamente efficiente e una stampa flexo sostenibile con le soluzioni Miraclon.

Quasi 100 aziende di 26 paesi hanno presentato oltre 200 candidature. La precondizione era ovviamente l’alta qualità, e tutti i lavori dovevano essere stampati con lastre prodotte con Kodak Flexcel NX, e raggiungere il massimo in quattro categorie di eccellenza dell’innovazione: creatività nella progettazione grafica, conversione da altri processi di stampa alla flexo, efficienza del flusso di lavoro e impegno per la sostenibilità.

I vincitori con il massimo degli onori sono stati in (in ordine alfabetico) Lorytex, Uruguay; Pentaflex Films LLP, India; Reproflex 3 e Roberts Mart, UK; Z Due, Italia. Gli altri vincitori sono Bolsapel, Argentina; CR Serigrafia, Italia; Fotolito Veneta & Imball Center, Italia; Imageworx, USA; IsmaColor, Italia; Pulse Media, Regno Unito; Steurs Graphic Solutions e Helios Packaging, Belgio.

Bellissimi risultati su supporti molti diversi
Le opere vincitrici presentate dalle aziende italiane erano molto varie, dal cartone ai film flessibili e persino ai contenitori di plastica: diamo un’occhiata ai dettagli dei singoli progetti.

IsmaColor, Italia (Process Conversion, Graphic Design e Workflow Efficiency) – Gold Prize. Questa azienda di prestampa e stampa collabora attivamente con i marchi per supportarli nella creazione di imballaggi accattivanti stampati su supporti più sostenibili, riducendo al contempo i costi e il time-to-market complessivi, a una qualità superiore o comparabile. Sono stati presentati tre articoli: un astuccio pieghevole per Mascalzone Latino (prodotti per la rasatura), la cui scatola in precedenza era stata stampata in offset ma ora con la qualità delle lastre realizzate con Kodak Flexcel NX, la stampa flexo ha assicurato una risoluzione più definita e una qualità identica all’offset; un astuccio per Emmediciotto (prodotti per i capelli) applicando a freddo un film iridescente che cambia colore in base all’angolo di visione; il terzo è stato realizzato per Frau (integratori alimentari) con carta FSC Chromocard 300.

Fotolito Veneta & Imball Center, Italia (Process Conversion e Graphic Design) – Silver Prize. Una serie di difficoltà tecniche sono state superate nel convertire il tipo di stampa della confezione di caffè (marchio Rafaele) dalla rotocalco alla flexo. Il prodotto stampato in flexo doveva avere la stessa copertura del colore sul fondo, con testo negativo aperto e leggibile. Fotolito Veneta e Imball Center hanno ottenuto la stessa qualità, ridotto i costi del 40% e ridotto il time-to-market da 59 giorni a 37.

CR Serigrafia, Italia (Process Conversion, Workflow Efficiency e Sustainability) – Gold Prize. Lavorando con il suo cliente Esbe (membro del Gruppo Piber), CR Serigrafia ha sostituito la stampa offset a secco con la stampa diretta su contenitori di plastica conica rigida (per mascarpone Brimi) utilizzando la flexo. Esbe era alla ricerca di nuove tecnologie, per l’integrazione della stampa flexo diretta sul contenitore nelle sue linee di produzione, utilizzando l’unica macchina con questa configurazione attiva in Europa. I vantaggi includono una maggiore risoluzione di stampa, un’eccellente qualità dell’immagine, tempi di avviamento più rapidi, maggiore velocità e consistenza, riduzione del 40% del deposito di inchiostro e eliminazione dei solventi per la pulizia e meno materiali di scarto.

Z Due, Italia (Process Conversion, Workflow Efficiency e Sustainability) – Gold Prize con il massimo degli onori. Non meno di otto delle proposte di Z Due, tutte su cartone ondulato (per Vecchia Romagna, Heineken, Molisana, Spinerb e Kirkland Aceto) sono state selezionate dai giudici, un numero che dimostra l’enorme successo dell’azienda nel convertire i lavori in cartone ondulato dalla offset alla flexo. Con Kodak Flexcel NX, l’azienda è riuscita a convertire molti lavori grazie a un preciso processo di creazione di profili colore dedicati, attraverso un lavoro meticoloso di studio dei dati e dei problemi presenti nei test di stampa. Aggiungiamo poi che la lastra NX offre un’eccellente stabilità e pulizia nella stampa, e questo semplifica la vita di tutti gli stampatori, anche su macchine non al massimo dell’efficienza, con risultati impensabili da realizzare fino a poco tempo fa.

Per trasformare insieme la flessografia
Dopo la cerimonia di premiazione, è stato organizzato un forum inaugurato da un caloroso benvenuto da parte di Nilgun Turan, direttore marketing Miraclon per l’Europa, che ha ribadito l’importanza di un evento come questo in grado di riunire aziende, esperienze e idee. È stata poi la volta di Chris Payne, CEO di Miraclon, il quale ha evidenziato che Miraclon è una nuova società con lo stesso team di ricerca e sviluppo e assistenza, 2 siti di produzione con 300 dipendenti a livello globale.
Il programma prevedeva anche un intervento OEM, Markus Bauschulte, direttore tecnico stampa e finitura, W&H. L’argomento era l’approccio Packaging 4.0, la visione di Industry 4.0 di W&H focalizzata sulla produzione di imballaggi flessibili con moduli e processi integrati lungo la catena del valore, funzionamento intuitivo di tutte le macchine e tecnologie intelligenti con flusso di lavoro dei dati integrato lungo la catena del valore per migliorare prestazioni e qualità.
John Anderson, direttore di Advanced Print Applications, VP di Miraclon, ha dichiarato che “il cuore tecnologico di Miraclon sarà sempre lo stesso, ovvero Kodak Flexcel System, una tecnologia attraverso la quale possiamo regolare la superficie della lastra e controllare il trasferimento dell’inchiostro; supporti e inchiostri stanno diventando sempre più difficili da gestire e vogliamo garantire la massima stampabilità nella più ampia gamma di applicazioni”. Tutti chiedono a Miraclon quale sarà il futuro, ma la risposta è molto semplice, lo sviluppo continuo della tecnologia NZ Advantage e la conoscenza delle applicazioni. Le opportunità a medio-lungo termine sono la sostenibilità (le sfide relative ai supporti e la futura differenziazione), la stampa Expanded Color Gamut (ECG) in forte crescita, la conversione dalla rotocalco alla flexo. “Ci stiamo impegnando e lavorando molto duramente per far diventare la flexo il processo di stampa prediletto dai proprietari dei marchi”, ha concluso Anderson.