Le novità sulla OMET X6.0: elevata automazione, tecnologia 4.0 e gruppi speciali

0
200

Elevata automazione, tecnologia 4.0 e gruppi speciali per andare incontro a qualsiasi esigenza dei clienti. Ma anche approccio user-friendly, design ergonomico e processo automatico indipendente. La OMET X6.0, presentata a Labelexpo 2017, alza l’asticella dell’innovazione che già aveva affermato la OMET X6 come la macchina tecnologicamente più apprezzata a livello internazionale tra le linee a fascia stretta e media per la stampa di packaging ed etichette.

 

 

 

 

 

 

 

La nuova interfaccia smart della OMET X6.0

Le novità portate da questa linea si concretizzano in importanti incrementi di efficienza e produttività per i clienti, che possono contare su un più semplice approccio dell’operatore sulla macchina. Due le novità principali della OMET X6.0 dal punto di vista tecnico: la prima sono i rinnovati gruppi flexo con regolazione automatica della pressione e Cruise Control, che danno la possibilità di impostare e correggere automaticamente la pressione di stampa ad ogni cambio di lavoro, di materiale o di velocità di produzione.
La seconda è il Multivision, un nuovo sistema per la regolazione e controllo del registro di stampa costituito da una serie di microcamere intelligenti che consentono l’impostazione del registro in modo indipendente e in tempo reale, colore per colore, garantendo il set-up in pochi secondi ed uno scarto prossimo allo zero.
Esclusivi gruppi aggiuntivi targati OMET fanno la differenza in termini di efficienza e produttività: ad esempio la fustella Twist, con dispositivo a scorrimento “Easy-Change Die” per il cambio lavoro dotato di due piani laterali dove appoggiare il cilindro in entrata e quello in uscita, che permette di effettuare un cambio completo di formato e di sagoma in meno di un minuto. Oppure il doppio svolgitore, sistema semiautomatico che aiuta a risparmiare diversi minuti nel processo di cambio bobina e cambio materiale aumentando la redditività della macchina con qualsiasi tipo di tiratura.

 

 

Rispetto alle altre linee OMET, tutte predisposte per l’interconnessione e il monitoraggio continuo delle condizioni di lavoro e dei parametri di processo grazie al Trasparent Factory Cloud, la OMET X6.0 è stata potenziata secondo i driver dell’industria 4.0. Un esempio è l’uso degli Smart Glasses, che grazie alla realtà aumentata permettono maggior efficienza nella gestione delle attività di manutenzione, controllo e supervisione, con evidenti vantaggi in termini di diminuzione costi di gestione, perfezionamento delle fasi di lavorazione e incremento di produttività. L’utilizzo degli Smart Glasses è particolarmente vantaggioso nell’assistenza al cliente, perché permette un supporto più efficiente, veloce e collaborativo.
Le prestazioni eccezionali in termini di flessibilità, qualità, gamma di applicazioni finali e le numerose possibilità di customizzazione hanno impressionato chi ha avuto la possibilità, in fiera, di rendersene conto dal vivo. L’elevata richiesta di incontri e demo sulla linea ne sono la dimostrazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here