L’azienda Schumacher Packaging punta sulla tecnologia single pass di Durst

0
301

Durst porta avanti con successo la roadmap per il segmento Corrugated Packaging & Display Printing creato nel 2016. Dopo aver installato i primi sistemi di stampa multi pass Delta WT 250 con Durst Water Technology presso alcuni clienti all’inizio dell’anno, ora Durst deve affrontare la prova su campo per il suo fiore all’occhiello: il Delta SPC 130. Questo sistema di stampa, presentato come concept alla fiera Drupa 2016, si basa sulle tecnologie di stampa single pass di ultima generazione già impiegate da Durst nei segmenti Label Printing e Ceramics Printing. Con una velocità di stampa fino a 9350 m2/h, il Delta SPC 130 dispone del livello di produttività industriale necessario per convertire al digitale il settore del confezionamento. Oltre alla produzione economica in piccola e media serie di confezioni commerciali e per scaffali, il modello Rho 130 SPC consente di realizzare campioni e prodotti individuali e personalizzati, direttamente e senza costi di preparazione. Con lo sviluppo di un sistema d’inchiostro senza obbligo di etichettatura, basato sulla Durst Water Technology, Durst permette inoltre già oggi di realizzare prodotti inodori e sostenibili nel commercio al dettaglio dei prodotti alimentari. Grazie a questa innovazione, Durst è riuscita a conquistare l’azienda Schumacher Packaging e ad acquisirla come partner strategico nella prova su campo al fine di raggiungere l’idoneità del prodotto alla commercializzazione. Come Durst, Schumacher Packaging è un’azienda a conduzione familiare, attualmente gestita dalla 3ª generazione, e dà lavoro a 3000 collaboratori in 28 sedi europee. Specializzata in soluzioni su misura per il confezionamento in cartone ondulato e compatto, l’azienda sviluppa e produce confezioni specifiche per i clienti e pronte per la consegna e, come fornitore full-service, offre servizi completi in tutta Europa per tutti i livelli della catena di fornitura.
«Ciò che apprezzano di noi i nostri clienti è il fatto che in tutte le nostre sedi offriamo standard di tecnologia, qualità e servizi uniformemente elevati», dichiara Björn Schumacher, titolare e direttore di Schumacher Packaging GmbH. «Ma anche il fatto che rispondiamo con flessibilità alle loro richieste in fatto di confezionamento e offriamo allo stesso tempo nuove possibilità di produzione. Proprio come con il Delta SPC 130, che ci ha convinto nelle prove a livello di brillantezza del colore, resistenza ai graffi e ovviamente produttività. La digitalizzazione nel settore del confezionamento si trova ancora in una fase iniziale ed è ancora una sfera riservata alla stampa offset e alla flessografia. Allo stato attuale posso tuttavia affermare che la situazione cambierà e che Schumacher Packaging offrirà un impulso decisivo come first mover.»
«Siamo molto soddisfatti della partnership strategica avviata con Schumacher Packaging, in quanto consente di combinare la competenza tecnologica al know-how di settore», afferma Christoph Gamper, CEO di Durst Group. «Si tratta senza dubbio di una grande sfida per noi, ma alla fine tutte le parti coinvolte potranno avere la certezza che il sistema Delta SPC 130 sarà veramente il game-changer che il settore del confezionamento sta aspettando. Vogliamo perfezionare soprattutto il requisito relativo a una linea di produzione interamente integrata, comprendente la pre-produzione e la post-produzione, e offrire una soluzione industriale completa al momento del lancio sul mercato previsto per l’autunno 2017.»

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here