Labanti e Nanni: gara creativa tra studenti di Design per progettare packaging sostenibili

0
245

Il contest “Clever Packaging”, nato dalla collaborazione tra l’industria grafica “Labanti e Nanni” e l’Università di Bologna, ha coinvolto oltre 100 giovani aspiranti designer che si sono messi alla prova sperimentando anche in azienda. Il 9 maggio la premiazione nella sede di Anzola dell’Emilia (BO)

Oltre 100 studenti iscritti al secondo anno del corso di laurea in Design del Prodotto Industriale dell’Università di Bologna hanno partecipato al contest “Clever Packaging”, promosso dall’industria grafica “Labanti e Nanni” in collaborazione con UniBo. Da settembre 2018 a gennaio 2019 gli aspiranti designer, divisi in 15 gruppi di lavoro, hanno potuto sperimentare la progettazione in una vera azienda del packaging sotto la guida dei professori Fabiana Ielacqua e Francesco Rioda. L’idea è nata con l’obiettivo di unire il mondo delle istituzioni a quello della cultura tecnica con un progetto educativo che ha trovato la massima disponibilità del management e delle maestranze di “Labanti e Nanni” nell’offrire agli studenti le proprie competenze e nel co-progettare insieme a loro.

Dopo il brief a fine settembre – che prevedeva la realizzazione di un cofanetto natalizio di design in grado di contenere tipologie di prodotti differenti – i giovani corsisti si sono messi alla prova e sono stati ospiti più volte nello stabilimento di “Labanti e Nanni”, che ha aperto loro le porte per aiutarli a scoprire gli step produttivi, le aree di progettazione e produzione. L’obiettivo del contest era progettare imballaggi e confezioni dal design innovativo e soprattutto con un bassissimo impatto ambientale, per sensibilizzare clienti e consumatori sul tema della sostenibilità del packaging. Tutti i partecipanti hanno messo grande impegno nella sfida e al termine del lavoro “Labanti e Nanni” ha individuato i tre gruppi finalisti, i cui progetti sono stati mostrati e valorizzati a marzo presso lo stand aziendale durante la fiera Cosmoprof.

Giovedì 9 maggio, presso la sede dell’azienda ad Anzola dell’Emilia (BO), si è tenuta la cerimonia conclusiva di “Clever Packaging”, con la premiazione del progetto risultato vincitore: “Flexura” – come illustra la moodboard elaborata dagli studenti – è una scatola a fisarmonica che non utilizza punti metallici o colle e dal basso costo di confezionamento. La confezione è risultata quella che meglio delle altre ha interpretato i criteri di funzionalità, capacità di creare e riportare ad una identità di marca o ad un brand e di tutelare l’ambiente al tempo stesso. Per uno degli studenti del gruppo vincitore c’è ora la possibilità di svolgere uno stage di formazione, della durata di un mese, presso “Labanti e Nanni”.

La nostra azienda offre con grande piacere prospettive di crescita professionale ai giovani studenti e laureandi – afferma l’amministratore delegato di Labanti & Nanni, Andrea Fanti -. In occasione del contest abbiamo constatato con soddisfazione un alto livello di preparazione dei corsisti. Pensiamo che per una realtà come la nostra sia doveroso mettere a loro disposizione tecnici e spazi aziendali nei quali testare un progetto di confezionamento, oltre che essere un buon contributo per dare energia vitale al settore tecnico”.

 

I nomi degli studenti del gruppo di lavoro vincitore:

Federico Albazzi
Agnese Auriti
Alice Ballardini
Matteo Chiesa
Vera Fabbretti
Gianluca Forastiero

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here