Koenig & Bauer: operazioni per rafforzare la stabilità e la solidità finanziaria del gruppo

0
697

Con la firma del contratto per una linea di credito sindacata, Koenig & Bauer ha compiuto un altro passo nel suo impegno per rafforzare la stabilità del gruppo e la sua solidità finanziaria. Allo stesso tempo, il produttore di macchine da stampa sta ampliando il proprio margine finanziario per accelerare una crescita redditizia e per utilizzare le opzioni strategiche. Oltre a uno strumento di garanzia di 200 milioni di €, il finanziamento sindacato include una linea di credito revolving di 150 milioni di euro che può opzionalmente essere aumentato di 50 milioni di euro. Le linee di credito hanno una durata di cinque anni con due opzioni di proroga di un anno fino a dicembre 2024. Le linee operative comprendono linee di credito presso diverse società controllate.

La posizione finanziaria forte consentirà a KBA di fare investimenti in nuovi prodotti, come le lattine in due pezzi e la stampa su cartone ondulato per la promuovere una crescita redditizia nel settore in forte espansione della stampa di imballaggi

Il CFO Dr. Mathias Dähn spiega i retroscena e gli obiettivi del nuovo finanziamento sindacato: “Koenig & Bauer ha una forte liquidità alimentata dal suo flusso di cassa, che noi ovviamente vogliamo gradualmente incrementare. Ora abbiamo utilizzato l’attuale condizione favorevole del mercato per ottimizzare e riallineare a lungo termine le nostre linee di credito. Grazie a valori di credito buoni e a fronte di un bilancio solido e con l’aumento dei nostri profitti che si è già verificato abbiamo ottenuto condizioni favorevoli. La nostra liquidità e le linee di credito flessibili ci permetteranno di finanziare la crescita organica prevista nell’ambito dell’imballaggio, della stampa digitale e dei mercati industriali e di portare avanti investimenti strategici e acquisizioni”.
Il consorzio di finanziamento è stato guidato e organizzato da UniCredit Bank AG e Commerzbank Aktiengesellschaft, e include anche Bayerische Landesbank, Deutsche Bank AG, HSBC Trinkaus & Burkhardt AG, LBBW, BNP Paribas e DZ Bank. Mathias Dähn aggiunge: “Grazie a un consorzio costituito da queste banche prestigiose, nazionali e internazionali, possiamo contare su un mix di partner bancari per la nostra crescita futura”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here