Koenig & Bauer Durst: al via il beta test per la VariJET 106

0
193
VariJET 106

Koenig & Bauer Durst GmbH ha annunciato l’intenzione di lanciare sul mercato VariJET 106 con la prima installazione della macchina da stampa digitale single pass presso un cliente all’inizio del prossimo anno prima della presentazione ufficiale a drupa 2021.

VariJET 106

Concepita per il settore degli astucci in cartoncino, l’attesissima VariJET 106 B1 da 6.000 fogli/ora è al centro dell’attività congiunta di sviluppo tra Koenig & Bauer e Durst. La macchina integra la tecnologia inkjet nella piattaforma della macchina da stampa offset Rapida 106 ad alte prestazioni.
VariJET 106 combina i punti di forza dell’inkjet digitale con quelli della stampa offset tradizionale e della finitura in linea. E proprio questa esclusiva flessibilità definisce VariJET 106 come un sistema di stampa ibrido produttivo ed economico per la stampa digitale di imballaggi. VariJET 106 può produrre stampati personalizzati o alternare tirature brevi e medie.
Gli annunci della joint venture fondata nel 2019 da Durst e Koenig & Bauer, hanno incluso anche aggiornamenti sulle macchine single pass per cartone ondulato – Delta SPC 130 e CorruJET 170 – che si concentrano in modo specifico sulla risposta alle esigenze del settore degli imballaggi.

Un’unità digitale per la preparazione dei supporti non patinati amplierà le applicazioni che i clienti possono produrre sulla Delta SPC 130, oltre ad ampliare la gamma di supporti che possono essere utilizzati per la stampa. Inoltre, l’introduzione di colori speciali per la quinta e la sesta stazione colore consentirà ai trasformatori di soddisfare appieno le richieste cromatiche da parte dei marchi.
La Delta SPC 130 FlexLine Automatic combina un design meccanico ben progettato con gruppi facilmente accessibili e componenti selezionati per garantire a lungo qualità, elevate prestazioni e affidabilità. Può gestire formati di piccole dimensioni da 500 x 600 mm a formati molto grandi con dimensioni massime di 1.300 x 2.100 (opzionalmente anche 1.300 x 2.800 mm) e stampare supporti con spessore massimo di 12 mm con inchiostri a base acqua e sicuri per alimenti. La macchina Delta SPC130 FlexLine comprende alimentatore, stampa a sei colori a passaggio singolo, sezione di raffreddamento e impilatore.

Per la CorruJET 170, sono stati completati con successo i beta test presso il Gruppo Kolb in Baviera (Germania), una società che sviluppa e produce imballaggi, materiali di imballaggio e prodotti speciali realizzati in cartone ondulato. Basata sulla macchina da stampa inkjet RotaJET di Koenig & Bauer per la stampa commerciale, la CorruJET 170, pensata per il post-stampa, produce fogli in cartone ondulato con una larghezza fino a 1,7 m con velocità fino a 137 m/min su inchiostri a base acqua per alimenti.

Tutte e tre le macchine da stampa soddisfano i severi requisiti per un imballaggio primario sicuro per alimenti e utilizzano tecnologia proprietaria con inchiostri a base acqua. VariJET 106, Delta SPC 130 e CorruJET 170 sono progettate per essere sistemi di stampa automatizzati, produttivi e sicuri per alimenti. Offrono tempi di risposta più brevi, stampa con più varianti, tirature più brevi, personalizzazione e consentono ordini di piccole quantità. Rispondono inoltre alle esigenze dei clienti relativamente a sicurezza, sostenibilità e possibilità di soddisfare le richieste dei proprietari di marchi relativamente alle comunicazioni multicanale, incluso il commercio elettronico.

Robert Stabler, Amministratore Delegato Koenig & Bauer Durst

“Siamo davvero entusiasti delle opportunità e dei progressi della VariJET 106; ci sono già alcuni nostri clienti che vorrebbero diventare siti beta e stiamo progettando di mostrare loro la macchina dopo l’estate. Il cliente che sceglieremo si occuperà di personalizzazione di massa e dovrà essere un buon partner per un sito beta. Il feedback dei nostri clienti ci dice che sono le tirature più brevi, la personalizzazione di massa e la necessità di essere più flessibili le ragioni più valide e convincenti per passare alla produzione digitale. Le aziende di successo devono essere in grado di individuare e seguire le tendenze e offrire soluzioni. I brand owner desiderano che i loro prodotti si distinguano, inoltre richiedono tempi di consegna più brevi, eliminando allo stesso tempo gli scarti e anche le credenziali sulla sostenibilità e la tracciabilità sono importanti. I proprietari dei marchi stanno anche cercando di garantire che i nuovi metodi di produzione siano affidabili, conformi ed economici, mentre i trasformatori devono avere le capacità e le competenze per attuare la personalizzazione di massa senza alcun compromesso sulla qualità: noi ci stiamo impegnando proprio per raggiungere questi obiettivi”, ha commentato Robert Stabler, Amministratore delegato, Koenig e Bauer Durst.