Imbal Line diventa produttore di macchine per il packaging

0
490

Nastri adesivi, sacchi e bobine, Film estensibile, polistirolo, bancali, reggette  e tutto l’occorrente per il confezionamento in qualunque settore: Imbal Line, azienda bresciana da 27 anni specializzata come fornitore di materiali di consumo e  installazione e manutenzione indipendente di macchine per il packaging, annuncia l’apertura di una nuova linea di business come produttore. L’investimento è di 100.000 euro nel 2017 su un fatturato di 5,5 milioni.

Giuseppe boletti, titolare di Imbal Line

“Sul territorio siamo gli unici rivolti al cliente finale, tagliando i costi di filiera. Grazie a un’innovazione tecnologica, i nostri apparecchi funzionano meglio e costano meno”, commenta il titolare Giuseppe Boletti.
Tre le tipologie di apparecchi oggi proposti direttamente al mercato da Imbal Line: Nastatrici per applicare il nastro adesivo sulle scatole di cartone, Reggiatrici  per applicare la reggia, quella listerella sottile e rigida che di solito avvolge i pacchi, e  Confezionatrici  termoretraibili, che servono per esempio per foderare i libri nuovi dell’involucro protettivo trasparente. Le termoretraibili utilizzano la poliolefina che consente di ottimizzare la retrazione. Sono circa 6 in Italia le aziende che realizzano queste attrezzature, che operano sul territorio bresciano passando per i rivenditori, mentre Imbal Line è rivolta direttamente agli utilizzatori e a costi ridotti fino al 40%, grazie a una nuova tecnologia utilizzata nella fase costruttiva.
Un altro ‘orgoglio bresciano’ dell’industria italiana, in un mercato di nicchia, quello del packaging, ancora a segno + sia in Italia  sia nell’export con un fatturato di oltre 7 miliardi, punta per vincere sull’innovazione  di mercato e di prodotto.
Guida Imbal Line l’imprenditore Giuseppe Boletti, che l’ha creata nel 1991. “L’investimento è stato di circa 100.000 euro rispetto a un fatturato annuo di 5,5 milioni nel 2017, con 12 dipendenti – dichiara -. Una sfida che vuole andare incontro alla diffusa esigenza di tagliare i costi di filiera quando non portano vantaggi concreti. Noi vogliamo essere il fornitore di riferimento per l’imballaggio che opera in modo interdipendente con i  clienti finali, adeguando sempre prodotti e servizi ai bisogni di ciascuna organizzazione. Per questo Imbal Line si presenta nel 2018 come un fornitore che può garantire  continuità delle linee di imballaggio e confezionamento dei propri clienti grazie a macchine e materiali standard e innovativi di nostra produzione a costi competitivi. Diamo anche una consulenza a 360 gradi con personale dedicato ai clienti che ordinano grosse quantità. Tuttavia serviamo aziende di ogni dimensione.  E attraverso il sito di ecommerce si possono ordinare e ricevere da tutta Italia rapidamente anche piccole quantità”.
Imbal Line è una presenza imprenditoriale responsabile sul territorio dove sostiene lo sport giovanile finanziando ben 30 squadre di pallavolo, calcio e ciclismo. Conclude Boletti: “Cerchiamo di collaborare alla  costruzione non solo di macchine, ma anche di persone in grado di portare nella società i valori dell’impegno, della sana competizione, della lealtà. E lo sport  è la migliore scuola”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here