Il Gruppo Harwal – Emirati Arabi – ordina una seconda macchina flessografica a tamburo centrale BOBST 20SIX

0
461
La macchina flessografica a tamburo centrale BOBST 20SIX

Interplast, con sede a Sharjah, negli Emirati Arabi Uniti, è stata la prima azienda del Gruppo Harwal ad acquistare nel 2014 una macchina flessografica BOBST 20SIX, che è stata prima 20SIX equipaggiata con tecnologia smartGPS™ installata negli UAE e nei paesi del Consiglio di Cooperazione del Golfo (GCC). Recentemente, un’altra azienda facente capo al Gruppo Harwal, la Riyadh Plastic Factory Company (RPF), ha siglato un contratto per l’acquisto di una flessografica BOBST 20SIX con cui aumentare la propria capacità produttiva nel settore dell’imballaggio flessibile.
Entrambe le macchine vengono utilizzate per la stampa di film plastici (LDPE, BOPP, CPP, PET), alluminio sottile, substrati accoppiati, maniche termoretraibili, twist wrap in PVC, etichette avvolgenti, borsine di plastica e imballaggio per il confezionamento di fiori. La produzione soddisfa le richieste di una vasta gamma di segmenti dell’industria dell’imballaggio, in particolare per prodotti alimentari, succhi di frutta, prodotti lattiero-caseari, gelati, alimenti secchi, bibite, caramelle, prodotti cosmetici e per l’igiene personale.
La seconda 20SIX ordinata da Riyadh Plastic Factory Company è pressoché identica alla precedente acquistata nel 2014. Le specifiche tecniche che la caratterizzano – macchina a dieci colori, larghezza di stampa di 1450 mm, velocità fino a 500 m/min e massimo sviluppo stampa di 1200 mm –  la rendono adatta alla stampa di una vastissima gamma di applicazioni. Il sistema smartGPSTM per la regolazioni delle pressioni di stampa e del registro è tra le caratteristiche di punta che contraddistinguono la macchina, in quanto non solo consente di quasi azzerare i tempi di cambio lavoro, ma e anche un importante strumento di controllo della qualità dei dispositivi di stampa e del corretto montaggio dei cliché.
“Poiché la prima BOBST 20SIX ha sin dall’inizio soddisfatto le aspettative, sia per quanto riguarda la qualità di stampa che la produttività, quando è venuto momento di investire in una nuova macchina per ampliare ulteriormente la nostra capacità produttiva, la decisione in favore di BOBST è stata facile” spiega Mike Koroukian, Direttore esecutivo della divisione Packaging Materials del Gruppo Harwal.
Il gruppo Harwal, la cui sede centrale si trova negli Emirati Arabi Uniti, comprende oltre 40 unità operative con stabilimenti e uffici commerciali in tutto il mondo e serve una varietà di diversi settori industriali: prodotti per edilizia, materiali industriali, beni di consumo, mobili, impianti di refrigerazione e imballaggi. Con le sue attività di stampa e trasformazione di imballaggio, il Gruppo Harwal, che converte oltre 200.000 tonnellate di materie plastiche all’anno, si è affermato come il maggior trasformatore del Medio Oriente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here