I&C-GAMA sigla un accordo con BFT Flexo per integrare i suoi viscosimetri con i sistemi di inchiostrazione e lavaggio BFT

0
529
From the left Alberto Ferrara and Simone Bonaria, BFT Flexo with Sante Conselvan, I&C-Gama

I&C-GAMA annuncia di aver concluso un accordo con BFT Flexo per l’integrazione dei viscosimetri GAMA nei sistemi di inchiostrazione e lavaggio su impianti di stampa flexo e rotocalco, per tutte le applicazioni con inchiostri a base acqua, solvente e vernici.

Da sinistra Alberto Ferrara e Simone Bonaria di BFT Flexo con Sante Conselvan, I&C-Gama

I cicli di lavaggio dei sistemi BFT sono veloci e precisi a ogni cambio colore e assicurano una pulizia profonda delle celle anilox. Con l’inserimento del viscosimetro si avrà il vantaggio di offrire al cliente un sistema unico, che comprende l’inchiostrazione, include i controlli di viscosità, pH e temperatura, per finire col lavaggio. Inoltre il sistema garantisce la pulizia interna del sensore del viscosimetro.
Niente più fermi macchina per regolazione delle pompe e controlli di viscosità: è sufficiente premere un pulsante sullo schermo touch. Il sistema di inchiostrazione e lavaggio di BFT Flexo è automatico e programmabile e integra il viscosimetro GAMA anch’esso automatico, per offrire un unico sistema completamente automatizzato.

“Questa partnership aiuta a incrementare le prestazioni di entrambe i prodotti, per offrire agli stampatori una soluzione per velocizzare la produzione, migliorare la qualità di stampa, ridurre gli sprechi, il tutto con un sistema molto facile da usare, che consente anche di recuperare l’inchiostro residuo”, commenta Simone Bonaria, Chief Operating Officer di BFT Flexo.

Sante Conselvan, Commercial Director di I&C-GAMA Group, conferma: ”Riteniamo sia una grande opportunità offrire i benefici del controllo dell’inchiostro, del pH e della temperatura ad un numero sempre maggiore di converter. In particolare ci interessa far partecipe dei benefici anche il settore del cartone ondulato, che sempre più ha la necessità di aumentare la qualità di stampa”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here