New Aerodinamica: un viaggio lungo 35 anni nel settore cartario, cartotecnico e plastico

1066

Cosa rende un’azienda un punto di riferimento di settore? Cosa la spinge ad andare sempre oltre? Sono questi gli interrogativi che hanno guidato
New Aerodinamica nel mondo dell’aspirazione industriale rendendola sempre più una realtà solida e innovativa

 

Paolo Radaelli, titolare di New Aerodinamica

Tutto ebbe inizio con papà Angelo Radaelli, commerciale di una grossa azienda francese che, dopo anni di esperienza, decise di aprire la sua prima attività a Casazza, in provincia di Bergamo. Qui nel 1984 viene fondata New Aerodinamica la cui storia è proseguita fino a oggi con una continua e costante crescita in oltre 40 Paesi sparsi nel mondo. L’inizio fu in punta di piedi ma erano anni nei quali era possibile sperare di realizzare i propri sogni. E così fu. L’azienda fu protagonista di una crescita inarrestabile fino ai primi anni ‘90 quando fu costruito il nuovo headquarter composto da un ufficio tecnico, una parte commerciale e un ampio magazzino nel quale stoccare il materiale utile per la creazione e assistenza d’impianti di aspirazione di clienti nel settore cartario, cartotecnico e plastico. Furono anni di grande fermento e crescita, fino al 1997, quando in azienda fece il suo ingresso Paolo Radaelli, attuale Ceo di New Aerodinamica – “Quando entrai in azienda ero fresco di esperienza nel settore della carpenteria, uno step che avevo ritenuto indispensabile per capire appieno le esigenze del mercato e acquisire quelle competenze indispensabili per esplorare nuovi orizzonti”. E così, con l’ingresso di Paolo e l’avvento dell’automazione dei progetti grazie ad Autocad, New Aerodinamica effettuò quell’upgrade che da lì a pochi anni la condusse verso l’espansione oltre i confini italiani.

Lo staff di New Aerodinamica

“La voglia di fare sempre meglio, di non fermarsi, di innovare ma soprattutto di trovare la soluzione perfetta per ogni cliente sono stati gli assist vincenti che ci hanno accompagnato in questi 35 anni”, così Paolo ci svela i valori di questa azienda tutta bergamasca che, oggi, grazie a un team giovane e preparato, si interfaccia con tutte le aziende di produzione della carta, cartone, packaging, legatorie, film plastici e alluminio. Tutti clienti che nel corso degli anni hanno riconosciuto stima e fiducia all’azienda, contribuendo in maniera importante alla sua crescita. L’iter procedurale di New Aerodinamica è ormai collaudato ed è la base dei successi aziendali: il brain-storming con il cliente, la parte indispensabile dei rilievi tecnici, la realizzazione del progetto in 3D fino alla creazione del macchinario, sono tutti passaggi che consentono, progetto dopo progetto, di alzare sempre di più l’asticella, e ottenere risultati migliori. Gli obiettivi possono essere molteplici a seconda delle esigenze del cliente, ma la maggior parte delle volte l’esigenza consiste nel trasportare tutti gli scarti delle lavorazioni a distanze tali da risultare imprese impossibili. Chiediamo a Paolo Redaelli di farci un esempio concreto – “La realizzazione di un impianto su di una ribobinatrice veloceda 2.200 mt/min (=132 Km/h) trasportando i rifili per oltre 380 mt, incluse una ventina di curve per il trasporto di carta fluting. Abbiamo proposto al cliente un impianto perfettamente riuscito e funzionante da ben 12 anni a ciclo continuo per tre turni al giorno”. Un esempio semplice ma disarmante che ben fa capire il perché New Aerodinamica è l’azienda oggi scelta da clienti provenienti da Stati Uniti, Sud America Australia, Nord e Sud Africa, Russia, Pakistan… e tutta Europa. Con i suoi più celebri macchinari, come il ventilatore aspiratore (di recente reso ancora più performante) e con grande onestà, serietà e semplicità, New Aerodinamica soffia così sulle sue 35 candeline, con la soddisfazione di avere percorso al meglio un pezzo di strada e puntando al futuro con spirito competitivo, tanta voglia di fare e… un sano spirito bergamasco che non delude mai!