Guandong festeggia i 14 anni di attività con un nuovo piano industriale 2020-2022

0
368
Daniele Faoro, Amministratore Delegato di Guandong

14 luglio, ore 14:00: una data e un orario scelti con cura per festeggiare virtualmente il 14esimo compleanno di Guandong. Anche quest’anno, infatti, l’azienda ha organizzato il tradizionale incontro con i giornalisti di settore che, nel rispetto delle norme di distanziamento, si è svolto in un’inedita digital edition.

Sono passati tanti anni da quando nel 2007 abbiamo annunciato, con un po’ di spavalderia, la nascita di Guandong (fondata per la verità nel 2006 ma operativa di fatto un anno dopo). Un progetto imprenditoriale basato sin da subito su una vision chiara: gran parte del nostro catalogo è prodotto in Cina, ma di questo non abbiamo mai fatto mistero, tanto da darci addirittura un nome cinese. Abbiamo costruito nel tempo un rapporto fiduciario con il mercato, basato sulla trasparenza, sulla qualità e sull’innovazione, che ci è valso un’elevata brand reputation. Oggi, a distanza di 14 anni, il mercato europeo ci riconosce come lo Specialista delle Specialità”. Così Edoardo Elmi, fondatore e Presidente di Guandong, ha riassunto gli obiettivi che oggi si considerano raggiunti, che poi prosegue: “Oggi il gusto del bello, del prodotto ben fatto si va un po’ perdendo, ma la cultura che noi imprenditori di lunga data abbiamo di investire sul prodotto è sempre attuale e oggi incrementando le risorse di R&D abbiamo creato nuovi prodotti capaci di farsi apprezzare sempre di più nel mercato della visual communication. Le circostanze hanno rallentato il programma di potenziamento della società con ampliamento della base societaria. Ma per l’ufficialità delle nuove acquisizioni intendiamo aspettare con grande fiducia la prossima edizione di Viscom che rappresenterà la giusta platea per comunicare al mercato delle importantissime novità. Ringrazio il team per l’attaccamento all’azienda e al lavoro, perché dopo una decina di giorni di riflessione, nei quali anche noi ci siamo fermati, siamo ripartiti con ancor più entusiasmo”, conclude Elmi.

Daniele Faoro confermato Amministratore Delegato, presenta un nuovo piano industriale

Daniele Faoro, Amministratore Delegato di Guandong

Ma per il management si tratta solo di un primo capitolo della storia aziendale. Ed è il Team Principal – come lui stesso ama definirsi – Daniele Faoro, ad illustrare i dettagli del nuovo piano industriale di Guandong per i prossimi tre anni, approvato all’unanimità dal CdA a inizio luglio. “L’emergenza sanitaria ci ha posto di fronte a nuove sfide, ma anche a grandi opportunità”, ha dichiarato con tutta la sua positività Faoro. “Stiamo puntando sull’innovazione del pensiero e dell’azione”. La strategia del piano triennale prevede un importante aumento degli investimenti in R&D (+14%) che si traducono in oltre 3,5 milioni di euro stanziati per sviluppare nuovi prodotti, effettuare acquisizioni e joint venture, aprire nuove filiali all’estero e acquisire un nuovo sito produttivo alle porte di Milano già operativo da inizio luglio. Si potrebbe pensare che sia un programma alquanto ambizioso, soprattutto in un momento storico come questo, ma i feedback che abbiamo dal mercato, unitamente alla nostra vision, ci portano a spingere sull’acceleratore”, ha commentato Faoro. Strategie che si stanno già traducendo in azioni concrete. Durante il lockdown l’azienda ha messo a punto 6 nuovi prodotti completamente ex novo, tra cui REvita Tack Puro, primo calpestabile 100% riciclabile basato sulla nano tecnologia, e la nuova linea Tools & Tapes. Ma le novità non riguardano solo il catalogo. Guandong propone infatti anche un’inedita gamma di soluzioni finanziarie dedicate ai clienti, tra cui la nuova TRUST Card, presentata proprio durante il periodo di massima emergenza sanitaria.

Oggi la fotografia aziendale riflette dunque una realtà estremamente dinamica, forte di uno staff motivato e competente, selezionato per gestire al meglio il mercato a livello europeo. Una dimostrazione di forza ancora più evidente durante i mesi di lockdown. “Spesso si dice, non senza un po’ di retorica, che le aziende siano fatte di persone. Ma quando nella realtà, in un momento di difficoltà, un team si dimostra coeso, la sua energia si percepisce anche all’esterno, tanto che il mercato la riconosce anche al brand stesso”, ha aggiunto Faoro. “Mai come in questo periodo il nostro team ha messo in campo tutto il suo impegno e il suo attaccamento all’azienda. A guidarli la passione profonda e la condivisione di una visione: la certezza del possibile”. Una strategia che si è tradotta nell’aumento del fatturato registrato negli ultimi mesi. “Nel nostro organico abbiamo 6 madrelingua che ci permettono di localizzare la gestione commerciale nei diversi paesi europei”, ha raccontato Faoro. “Sempre sul fronte commerciale, stiamo proseguendo in attività volte a interfacciarci con l’utenza finale, che nel nostro caso è rappresentata da allestitori, architetti, designer. Per questo abbiamo potenziato il nostro team di promoter che dialogano con questi interlocutori per noi strategici”.

Guandong REVITA TACK PURO

E sono i numeri a confermare la bontà della via intrapresa con caparbietà dal management aziendale: unica realtà in Europa ad offrire prodotti compatibili con 12 diverse tecnologie di stampa; reclami inferiori allo 0,2% (per il quarto anno consecutivo); 3,5 milioni di euro stanziati per il piano di sviluppo 2020- 2022; apertura di due nuove filiali dirette, una nel Regno Unito e una nei Balcani per presidiare tutto l’Est Europa, atte a proseguire il percorso di potenziamento della presenza oltre confine. A tutto questo Guandong affianca un forte impegno in ambito di tutela ambientale. “La sostenibilità è una filosofia che perseguiamo da anni, non solo con il sostegno a 4ocean, fondazione che si occupa della salvaguardia e della pulizia degli oceani, ma soprattutto con il marchio GreenLife®, che non qualifica solo i nostri prodotti, ma coinvolge l’intero processo aziendale, a partire dall’utilizzo di fonti rinnovabili fino all’impiego di imballaggi riciclati e riciclabili”, ha proseguito Faoro.

LA JOINT VENTURE CON M5 BIADESIVI
Tra le novità corporate già attivate da Guandong in queste settimane, la joint venture commerciale siglata con M5 Biadesivi. L’azienda, con sede a Siziano (PV), dispone delle più avanzate tecnologie di produzione e delle migliori competenze sviluppate in oltre 40 anni di attività nella produzione, trasformazione e distribuzione di nastri adesivi, biadesivi e materiali plastici in genere.

La partnership con Guandong è finalizzata allo sviluppo di prodotti e soluzioni innovative caratterizzate dai più elevati standard qualitativi che saranno commercializzati in esclusiva europea dallo Specialista delle Specialità. Tra le novità già frutto della joint venture, i prodotti della gamma Tools & Tapes e gli inediti servizi di customizzazione offerti dal nuovo brand G5 Factory, che comprendono la personalizzazione on demand di prodotti Guandong sulla base di specifiche indicazioni da parte dei clienti.