Flexo Day e BestInFlexo 2017

0
775
480 presenza al Flexo Day 2017

Ancora uno straordinario successo targato ATIF

“Una flexo per tutti”, non poteva esserci titolo migliore per la decima edizione del Flexo Day (2007-2017) al quale da tre anni è abbinato anche il concorso Bestinflexo dedicato a stampatori e converter. Numeri assolutamente straordinari per la due giorni di Bologna, ormai sempre più punto di riferimento per l’intera community dell’industria flessografica.

La serata del 14 novembre dedicata alla premiazione del concorso ha visto la partecipazione di circa 250 persone, mentre erano 480 gli operatori registrati il giorno dopo per la giornata tecnica di convegno. La sala dell’Hotel Savoia Regency di Bologna, a questo punto non è più sufficiente per accogliere le adesioni, che presumiamo saranno in aumento per l’edizione 2018.

Sante Conselvan, Presidente di Atif

Un’edizione quella appena conclusa che per il Presidente Sante Conselvan significa anche tempo di bilanci, visto che a giugno concluderà il suo secondo e ultimo mandato in seno alla Presidenza. Aprendo i lavori del convegno, il Presidente Conselvan ha voluto ricordare le tappe più importanti di quest’ultimo anno, che ha visto l’inaugurazione del Centro Tecnologico Atif di Como, un fiore all’occhiello non solo del Presidente che tanto ha lavorato per raggiungere questo risultato, ma di tutta l’Associazione che anno dopo anno sia a livello nazionale, ma soprattutto internazionale, sta assumendo un ruolo sempre più centrale nell’industria flessografica.

La premiazione di Noemi Meluzzi che si è aggiudicata il “Best Student in Flexo 2017”

Conselvan prima di cedere la parola ai relatori tecnici ha premiato la vincitrice del Best Student in Flexo 2017, elargito a Noemi Meluzzi  dell’Istituto Carlo Urbani di Roma che si è distinta con la sua tesina sulla stampa flessografica, apprezzata dalla giuria per avere saputo “cogliere gli aspetti più significativi che hanno portato la flessografia, sin dalle prime esperienze tecnologiche agli inizi del secolo scorso, a sviluppare la qualità che la contraddistingue oggi”.
A moderare i lavori è stato chiamato Xavier Boadas, Presidente di Atef, l’associazione tecnica flessografica spagnola.

Egidio Scotini – Comitato Tecnico Atif

La prima parte del convegno ha visto la presentazione del “DOC 010 sugli inchiostri flessografici” affidata a Egidio Scotini, coordinatore del Comitato Tecnico Atif, che ha visto la collaborazione di tutte le più importanti aziende produttrici di inchiostro che sono associate ad Atif, un bell’esempio di collaborazione, capace di andare oltre le sfide commerciali che le stesse aziende affrontano, in concorrenza tutti i giorni sul mercato.
L’esperto Stefano d’Andrea e il giovane Nicolò Albani (all’esordio sul palco relatori, ed “esame” brillantemente superato)  per conto di Atif hanno dato vita a un simpatico siparietto dedicato al “valore della caratterizzazione della macchina da stampa”.

 

La studentessa americana Nina Davis

Nina Davis, studentessa americana e primo relatore internazionale, invitata da Rossini che come confermato dal suo Presidente Felice Rossini d’ora in avanti lascerà il proprio spazio di sponsor in questi eventi a interventi come questo, ha presentato i risultati di uno studio sulla “sequenza degli inchiostri e la relativa influenza sull’estensione del gamut”.

Gerardo Budetti di Antonio Sada & Figli

Gli ultimi due interventi della mattinata sono stati dedicati alla stampa flexo: il primo ha visto Gerardo Budetti di Antonio Sada e figli raccontare di “Flexo & Cartone, accoppiata vincente”, ripercorrendo lo sviluppo che negli ultimi 15-20 anni ha trasformato la stampa su cartone ondulato da mero servizio con poche informazioni per imballaggi secondari,  vere e proprie opere d’arte su confezioni che in fin dei conti ora presentano il prodotto e lo vendono, grazie a grafiche e cromie sempre più complesse e accurate.

Giuseppe Tripaldi di Uteco

Giuseppe Tripaldi di Uteco con il suo interrogrativo “Perche flexo?” ha spiegato sinteticamente tutte le principali peculiarità che oggi la stampa flessografica è in grado di offrire agli stampatori.

 

 

Peter Verryt di FujiFilm

La parte pomeridiana è stata una sessione completamente dedicata ad FTA Europe con 4 interventi di relatori internazionali. Peter Verryt di FujiFilm ha spiegato come rendere la stampa flexo più efficiente, Paul Horton di Parkside, azienda britannica leader nella fornitura di soluzioni di packaging, ha raccontato dell’azienda, concentrandosi sul focus prestampa.

 

 

 

Kai Laikinen di Marvaco
Tim Claypole dell’Università di Swansea

La stampa a gamut esteso, con esempi per passare dalla teoria alla pratica è stato l’argomento presentato da Kai Laikinen di Marvaco, azienda finlandese di creatività e prestampa.

Ha chiuso la giornata Tim Claypole dell’Università di Swansea con una presentazione sugli effetti di micro-retinatura e profilo della matrice sulla qualità di stampa.

 

 

 

 

 

 

Il Flexo Day è stato supportato da Fujifilm, Rossini, Uteco (Platinum sponsor), I&C, Kodak, Lohmann, Simonazzi (Gold sponsor) e da 3M, AV Flexologic, Biessse, BST Eltromat, Edigit, ETS International, Heidelberg, Inglese, Join Solutions, Kao Chimigraf, Mavigrafica, Omet, Tecnologie Grafiche, Tesa, Ulmex, Visionlab, X-Rite (Silver sponsor).  

“Il FlexoDay 2017 è stato il mio ultimo come Presidente Atif e posso affermare che, per quanto mi riguarda, abbiamo chiuso questa decima edizione nel migliore dei modi, anche se per natura sostengo che si può sempre migliorare.Avevo ricevuto dal mio predecessore, Massimo Radice, un evento che già attirava l’interesse degli addetti ai lavori e, insieme allo staff di Atif, siamo riusciti a farlo crescere ulteriormente, ad affermarlo come l’evento della stampa flessografica in Italia, a creare una Flexo Community, e ad imporlo anche sulla scena internazionale. Questo obiettivo mi sta particolarmente a cuore nel mio ruolo di Presidente di FTA EUROPE e sarà sicuramente un aspetto sul quale continuerò a lavorare in futuro. Ogni anno ci siamo attivati per avere delle novità e sono certo che FlexoDay sarà un ulteriore successo anche nelle prossime edizioni”, ha commentato a chiusura del convegno Sante Conselvan.

I prossimi appuntamenti per la comunità flessografica sono già a calendario: FlexoDay Sud a Salerno il 22 marzo 2018 e FlexoDay Bologna il 21 novembre 2018.

 

La serata di premiazione del Bestinflexo
Condotta dall’inesauribile comica Debora Villa, la serata dedicata alle premiazioni del BestinFlexo 2017 con circa 250 partecipanti è stata la conferma che anche questo premio, fortemente voluto da Atif, sta diventando un appuntamento sempre più sentito dall’industria.
Quest’anno oltre agli stampatori/converter sono state premiate anche le relative aziende di prestampa che hanno fornito ai vincitori gli impianti stampa.
Rinnovata anche la giuria, quest’anno composta da:
Claudio Rimondi – Responsabile Packaging Prodotto a Marchio Coop
Wim Buyle – Vice Presidente FTA EUROPE
Massimiliano Corelli – Responsabile Ufficio Acquisti Imballi Orogel
Giandomenico Marcone – Responsabile Acquisti Pastificio Attilio
Mastromauro Granoro
Adalberto Monti – Docente e Consulente Tecnico di Stampa
Lo Scatolificio Ceriana si è inoltre aggiudicato il BestinShow 2017,ovvero il miglior lavoro fra tutti quelli presentati, indipendentemente dalla categoria.

Ecco la motivazione della premiazione a Emilio Gerboni: “Per l’entusiasmo, la passione scientifica, l’elevata moralità, l’energia, la capacità di formare e valorizzare le giovani leve e la generosità nella condivisione e comunicazione della conoscenza tecnica nel settore della flessografia.

Altra novità per questa edizione è stato anche il riconoscimento alla carriera a Emilio Gerboni, che una giuria composta da giornalisti della stampa tecnica (della quale anche noi di Converter facciamo parte) ha deciso di conferirgli per la passione, l’amore e la grande competenza profusa in tanti anni di carriera nell’industria flessografica.
Ecco l’elenco dei premiati e relative motivazioni della giuria, che parteciperanno di diritto, insieme ai vincitori del BestinFlexo 2016 agli FTA Europe Diamond Awards, la cui cerimonia si terrà il prossimo 30 maggio 2018 a Milano, in concomitanza con le fiere “Innovation Alliance”.

 

 

 

 

 

 

 

Di seguito i vincitori del BestInFlexo 2017 con la suddivisione per categorie:

FILM BANDA STRETTA
stampatore e prestampa: Industria Grafica Eurostampa: Per la difficoltà di stampa sul supporto, l’ottimo contrasto dei colori e il notevole impatto visivo.
FILM BANDA MEDIA
stampatore: Tech It Packaging
prestampa: Mavigrafica:  Per l’alta definizione dell’immagine riprodotta in modo estremamente realistico e l’ottima risoluzione di stampa su supporto mater-bi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

FILM BANDA LARGA
stampatore: Gamma Pack
prestampa: Diaven
Per la pulizia e nitidezza dell’immagine, l’ottimo bilanciamento cromatico, l’elevato livello nei pieni e l’uniformità della densità. Registro eccellente.
CARTA/CARTONCINO BANDA STRETTA
stampatore: Cartotecnica Postumia
prestampa: Thema Studio
Per l’ottima coprenza del fondo e la buona risoluzione dell’immagine.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CARTA/CARTONCINO BANDA MEDIA
stampatore: Form Bags
prestampa: Zincopar
Per l’ottima copertura del nero, le eccellenti sfumature delle immagini estremamente pulite e nitide.
CARTA/CARTONCINO BANDA LARGA
stampatore: Mondi San Pietro in Gu
prestampa: Digital Flex
Per il perfetto bilanciamento della cromaticità dell’immagine, per la nitidezza e il contrasto dei dettagli e dei testi, per l’ottimo risultato di stampa anche con un numero ridotto di colori.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

USO COMBINATO DELLA STAMPA FLESSOGRAFICA
stampatore: Idea
prestampoa: Flexosolution
Per l’ottima riproduzione da originale stampato in offset con perfetta combinazione di 8 colori flexo e serigrafia. Particolare esaltazione della saturazione e luminosità dell’effetto cromatico.
USO CREATIVO DELLA STAMPA FLESSOGRAFICA
stampatore e prestampa: Multi-Color Italia
Risultato eccellente sia visivo che tecnico con apprezzabile texture su fondo a leggero rilievo tattile.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CARTONE ONDULATO KRAFT POST PRINT
stampatore: Scatolificio TS
prestampa: Tadam
Per l’ottima riproduzione dell’immagine nonostante le difficoltà del supporto utilizzato. Eccellente la qualità dei contrasti e la nitidezza dei testi.

CARTONE ONDULATO PATINATO POST PRINT
stampatore: Scatolificio Ceriana
prestampa: Carminati & Guizzardi
Per l’eccellente impatto generale, l’alta definizione dell’immagine, l’intensità del fondo pieno con quasi totale annullamento dell’effetto “cannettatura”. Ottima anche la definizione della trama grigia.
BEST IN SHOW: Scatolificio Ceriana
Per la massima valorizzazione della stampa flessografica su questo tipo di supporto, per le caratteristiche dell’immagine e la sua riproducibilità.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Di seguito pubblichiamo la classifica completa delle aziende premiate:

 

Quest’anno il premio alla qualità di stampa flessografica è stato supportato da ben 8 soci Atif: Fujifilm, Rossini e Uteco (Platinum sponsor), I&C, Kodak, Lohmann, Simonazzi (Gold sponsor) e Design & Digital (Bronze sponsor).