Evento MCA Digital in collaborazione con HP per una produzione sempre più sostenibile

0
463

Solo avviandosi sulla strada della sostenibilità, un’azienda è sicura di poter stare sul mercato”: con questa citazione tratta da un editoriale di Greenplanner si è aperta a Milano la seconda giornata dedicata all’Innovazione Sostenibile, organizzata a fronte del tutto esaurito registrato nel primo appuntamento lo scorso 4 aprile al Fenice Green Park di Padova.

Gli incontri sono stati promossi da MCA Digital che da anni si distingue sul mercato per un approccio fortemente votato all’innovazione, allo sviluppo di nuove idee e soluzioni inedite e alla volontà di diffondere un paradigma di impresa più evoluto.

Ad aprire i lavori Marco Caputo – Manager on Sustainable Innovation di BDO Italia, network internazionale di revisione e consulenza aziendale – che ha illustrato le modalità con cui devono operare le aziende che scelgono di essere socialmente responsabili. “Per rappresentare un reale fattore competitivo, la sostenibilità deve impattare in modo sostanziale sul modello di business, sui processi e sui prodotti dell’azienda” – ha spiegato Caputo. “È un percorso che richiede investimenti, predisposizione all’innovazione e al cambiamento e che va sviluppato con una pianificazione estremamente accurata”. Caputo ha poi sottolineato che la sostenibilità deve essere comunicata agli stakeholders attraverso l’Analisi di Materialità, con informazioni dettagliate di natura qualitativa e quantitativa. Questa comunicazione permette all’impresa di rafforzare la propria reputazione e quindi sviluppare una leva competitiva.

Durante l’evento sono state spiegate in dettaglio le opportunità concrete di cui le aziende possono beneficiare orientandosi alla sostenibilità. A livello mondiale, da una ricerca condotta da Nielsen, il 66% dei consumatori si dichiara disposto a pagare di più per comprare brand sostenibili (Consumer Choices). Anche gli investitori dimostrano una sempre maggiore sensibilità prediligendo aziende con buone prestazioni in settori ambientali, sociali e di governance (Investor Appeal). In generale, la sostenibilità rappresenta poi un’occasione per rafforzare i rapporti con gli stakeholder come istituzioni e dipendenti (Relationship to institutions and society), offrendo un fattore per differenziarsi dalla concorrenza (Competition).

Ma come integrare concretamente la sostenibilità nel business di un’azienda? A rispondere a questa domanda l’intervento di Stefano Casati, Key Account Manager Italia HP Graphics Solutions Business, che ha illustrato alcuni step salienti: arricchire e aggiornare i processi, innovare i prodotti pensando agli aspetti sociali e ambientali fin dal momento della progettazione e creare nuovi modelli di business orientati al bene comune. Un percorso che HP ha già intrapreso da tempo, come ha spiegato Casati: “HP si è posta importanti obiettivi a livello sociale da raggiungere entro il 2025: migliorare le condizioni di lavoro di circa 500.000 persone in tutto il mondo, raddoppiare la presenza di programmi legati alla sostenibilità nella catena di fornitori e favorire la formazione di 100 milioni di persone. In cantiere anche progetti finalizzati a ridurre le emissioni e il volume di acqua consumata durante l’attività produttiva”.

Ciò che va evitato è certamente quello che in gergo viene definito “Greenwashing”, basato su mere dichiarazioni d’intento. Le aziende che intendono perseguire seriamente un percorso di sostenibilità possono utilizzare un modello di rendicontazione GRI (Global Reporting Initiative) per spiegare le proprie linee guida strategiche in ambito economico, ambientale e sociale attraverso un piano di sostenibilità a 3-5 anni. Si tratta di un modello di reporting universalmente riconosciuto, che ha lo scopo di favorire comparabilità, affidabilità e verificabilità delle informazioni.

A chiusura dell’incontro, Cristina Del Guasta – socio fondatore di MCA Digital e promotrice dell’evento, ha lanciato una nuova sfida ai numerosi partecipanti: “Ora tocca a voi. Vi invito ad avere una visione strategica e a rimodellare i vostri business, ad ampliare i vostri orizzonti, pensando all’innovazione come un acceleratore per revisionare prodotti e processi. Quando abbiamo iniziato il nostro percorso verso la sostenibilità d’impresa eravamo una realtà diversa. Ora siamo migliori e il mercato ci sta premiando”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here