Esko WebCenter QuickStart specifico per il cartone ondulato

0
82

Non deve necessariamente richiedere molto tempo l’implementazione di un sistema che gestisce le specifiche, l’approvazione e l’intero ciclo di progetto per gli imballaggi. Dopo aver installato WebCenter QuickStart for Corrugated di Esko in soli cinque giorni, Landaal Packaging Systems è stata in grado di aggiungere funzionalità di progettazione, di tracciare i progetti, di gestire le efficienze di processo e di ridurre gli errori.
Azienda a conduzione familiare da tre generazioni con sede a Flint e due altri stabilimenti nel Michigan, USA, Landaal Packaging Systems (Landaal) è una realtà leader nella produzione di imballaggi dal 1959. È specializzata in scatole per spedizioni in cartone ondulato, in espositori per punti vendita e in imballaggi protettivi. Landaal Packaging Systems va fiera del suo approccio personalizzato alla fornitura di strategie di spedizione e imballaggi innovativi.

Mark Landaal

La diversificazione dei prodotti con quattro categorie chiave (cartone ondulato, contract packaging, imballaggi sostenibili ed espositori per punti vendita) è di importanza cruciale per il successo di Landaal, che così si diversifica dalla concorrenza. “Ci distinguiamo sul mercato anche facendo leva sulle nostre forze in quanto realtà più piccola, snella e a conduzione familiare con il know-how necessario per fornire una filiera innovativa, offrendo soluzioni logistiche dalla spedizione al magazzinaggio e alla distribuzione. Non ci limitiamo alla produzione di imballaggi, ci occupiamo anche di imballaggio in collaborazione e offriamo assistenza ai reparti di packaging” spiega Mark Landaal, vicepresidente della divisione In-Store di Landaal.

Un flusso di lavoro ottimizzato con piena trasparenza tra i reparti
Originariamente la prestampa di Landaal era basata su operazioni manuali ed era frammentata tra stampa digitale, stampa diretta e stampa tradizionale, in flessografia, offset e litografia. “Avevamo persone diverse dedite esclusivamente a questi diversi metodi di stampa e prestampa. Ciò avveniva principalmente perché erano condotti in strutture di produzione differenti. Il team grafico, partendo da design forniti dai clienti o realizzati da noi, creava delle prove che venivano inviate per approvazione via posta elettronica” racconta Landaal. “Facevamo principalmente affidamento su Adobe Illustrator e il nostro software RIP per la prestampa digitale, eseguendo preparazioni manuali per layout multipli per flessografia e offset.”
All’epoca l’azienda aveva tre esigenze da soddisfare. Una era il forte desiderio di ottenere trasparenza di progetto dalla progettazione al preventivo. Voleva inoltre controllare e gestire i propri contenuti grafici e strutturali in modo sicuro e gestibile, per avere la certezza che il design giusto passasse dall’approvazione del cliente al laboratorio. La terza sfida consisteva nel creare ulteriore capacità per il flusso dalla progettazione al preventivo e nello snellire e automatizzare le operazioni meno determinanti.
“Volevamo automatizzare e ottimizzare le operazioni ripetitive usando una soluzione dotata di un’interfaccia intuitiva, sia internamente sia esternamente” spiega Landaal. “Avevamo inoltre bisogno di uno strumento di project management in correlazione con il nostro tool di progettazione. Usavamo ArtiosCAD da molto tempo e ci serviva qualcosa che rendesse più efficiente il processo che va dalla progettazione al preventivo. Infine, volevamo collaborare con un fornitore che offrisse un servizio eccellente e ci potesse aiutare a crescere al di là dell’implementazione, quindi avevamo bisogno di un partner in grado di seguirci nella crescita futura.”

Un nuovo flusso di lavoro completo in soli cinque giorni
Landaal ha scelto WebCenter QuickStart for Corrugated, che offre una risorsa centralizzata per tutti i lavori attivi, consentendo a un team polivalente di visitare e accedere ai progetti e conoscerne il reale stato. “L’implementazione è stato un processo molto piacevole ed efficiente. Il team di project manager e specialisti di assistenza Esko ha aiutato a configurare WebCenter QuickStart for Corrugated tenendo conto dei nostri obiettivi” racconta Landaal. “È stata una bella differenza passare in soli cinque giorni dalla posta elettronica, i file Excel e i documenti Word a una piattaforma basata su Web per le richieste di preventivo e la tracciatura dei progetti per raccogliere le giuste informazioni in tempo reale. Abbiamo inoltre installato Esko Automation Engine per consentire l’ottimizzazione e l’automazione del nostro flusso di lavoro oltre il processo di preventivazione. L’obiettivo è avere una panoramica della prestampa dalla progettazione grafica ai report sulle specifiche di produzione e alla produzione stessa, e integrare il tutto nel nostro ERP.”
Landaal usa WebCenter QuickStart for Corrugated da circa quattro mesi. “Prima usavamo un foglio di calcolo per tracciare i progetti. Adesso disponiamo di un unico punto di accesso per tutti i dati. Con WebCenter, tutti i dati definitivi relativi ai progetti dei clienti sono centralizzati e visualizzabili mediante dashboard. Il team di sviluppo commerciale ha imparato a tracciare e gestire i progetti per stabilire le priorità dei lavori” spiega Terry Choate, direttore business development e marketing.
“Dal mio punto di vista, ci offre un’ottima trasparenza in tutti i nostri progetti” aggiunge Nichole Salzano, specialista marketing. “Ora tutti sono responsabili delle proprie operazioni e scadenze. Possiamo inoltre analizzare un progetto a tracciarlo a ritroso fino all’origine per calcolare meglio il ritorno sull’investimento per le nostre iniziative di marketing.”
L’obiettivo di Landaal è essere un passo avanti rispetto alla concorrenza. “Uno dei modi migliori è essere i primi a proporre al cliente un design e un preventivo. WebCenter QuickStart for Corrugated ha tutti gli strumenti di supporto per consentirci di farlo, facilmente” aggiunge entusiasta Landaal. “Per le richieste di lavori semplici, usando design ArtiosCAD standard, possiamo presentare un preventivo nel giro di poche ore. Le richieste che prevedono progettazione strutturale richiedono circa il 15-20% di tempo in meno rispetto a quando ancora non usavamo WebCenter QuickStart for Corrugated, perché non c’è più quell’andirivieni di informazioni tra progettisti e addetti ai preventivi. La soluzione ci consente inoltre di assicurarci il preventivo giusto al primo tentativo.”

Maggiore capacità di progettazione con l’eliminazione di mansioni amministrative manuali
WebCenter QuickStart for Corrugated ha consentito a Landaal di ottimizzare la produttività del team addetto alla progettazione strutturale, consentendogli di concentrarsi sulla progettazione e il disegno, e di capire le esigenze dei clienti e pensare in modo innovativo, piuttosto che occuparsi di dettagli amministrativi. Non devono accedere al server per organizzare file e crearli, salvarli, esportarli, gestirli o inviarli via e-mail. Non devono neanche creare manualmente i report sulle specifiche di produzione. “I dati relativi agli ultimi mesi mostrano che i nostri tre progettisti strutturali hanno ottenuto quasi 1,5 ore di capacità di lavoro in più al giorno. Possiamo accettare un’ulteriore 20% di capacità prima di dover prendere in considerazione l’assunzione di un altro progettista” specifica Landaal. “E abbiamo migliorato la qualità rilevando dei piccoli errori che prima venivano rilevati solo in macchina da stampa.”
In precedenza Landaal era solita inviare molti campioni stampati. Ora, con Esko Studio Visualizer, può inviare dei design grafici realistici, risparmiando, nella fase di progettazione, e consentire ai clienti di prendere delle decisioni a monte. La differenza rispetto a prima è evidente, ed è con molta più rapidità che ora Landaal può ottenere l’approvazione dei progetti ed essere pronta per i preventivi.
“WebCenter QuickStart for Corrugated è l’investimento più importante fatto dalla nostra azienda nell’ultimo anno. Ci ha permesso di organizzarci internamente e di presentarci con maggiore professionalità all’esterno, con un software sofisticato in grado di gestire e controllare il processo dall’inizio alla fine” conclude Landaal. “Siamo diventati più efficienti e possiamo assistere i clienti in modo più proattivo. Abbiamo chiaramente constatato come possiamo crescere progressivamente con gli strumenti Esko. Ci consentono di gestire la complessità della stampa.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here