Ecco gli argomenti affrontati dal Forum europeo FINAT 2018 sulle etichette

0
403

Brexit, diversificazione ed etichettatura intelligente sono solo alcune delle principali sfide per il settore di cui si discuterà alla quarta edizione dell’European Label Forum (ELF) di FINAT

 

 

In programma dal 6 all’8 giugno a Dublino, ELF riunirà ancora una volta molti leader di settore attivi nell’intera catena del valore, dai fornitori di materie prime agli utenti finali. Saranno trattate tematiche importanti per il settore, con il contributo di relatori di spicco internazionali che daranno la possibilità ai partecipanti di conoscere meglio il mercato.
Tra i relatori di questa edizione, Alastair Campbell, commentatore televisivo e portavoce dell’ex primo ministro britannico Tony Blair. Campbell affronterà la scomoda realtà, che tutti sembrano voler ignorare, dell’avvicinarsi della scadenza finale per i negoziati Brexit, fissata per il marzo 2019.
Sarah Sladek, fondatrice di XYZ University, autrice ed esperta di questioni intergenerazionali in azienda, affronterà un tema fondamentale per il settore: l’arrivo di una generazione di nuovi talenti.
Noreena Hertz, economista e autrice visionaria con un curriculum impressionante in quanto ad anticipazione di nuove tendenze, illustrerà come prendere le decisioni giuste in un ambiente di business sempre più complesso.
Come nelle edizioni precedenti, il programma di quest’anno sarà incentrato su tematiche che hanno riguardato o riguarderanno a breve i fornitori di soluzioni di imballaggio ed etichette in tutta Europa.
Oltre alle aspettative per il settore europeo delle etichette dopo Brexit, il programma ELF di quest’anno prevede argomenti quali la diversificazione del settore delle etichette e della banda stretta in imballaggi a basse tirature, etichette e imballaggi intelligenti. Si darà anche un’occhiata al costo totale di proprietà (TCO) di diverse tecnologie di stampa di etichette. Le sessioni forniranno inoltre gli ultimi aggiornamenti in materia di selezione del personale e fidelizzazione dei talenti, di branding aziendale grazie al marketing online e di innovazione nella protezione dei marchi.
Inoltre, sarà presentato un rapporto sulla situazione della stampa digitale di etichette (basata su una ricerca commissionata da FINAT) e sulla legislazione imminente in materia di serializzazione e antimanomissione, e saranno forniti approfondimenti su come gestire le normative per la conformità dei prodotti alimentari.
Il ruolo di ELF come catalizzatore per il confronto, il dibattito e lo scambio di conoscenze sarà evidenziato con due tavole rotonde, oltre alla possibilità di scegliere tra tre ambiti diversi riguardanti varie tematiche.
Questo il commento di Chris Ellison, presidente di FINAT: “attualmente sono così tante le questioni impellenti per il settore che scegliere le tematiche per l’appuntamento di quest’anno è stato più difficile che mai. Ma, dopo approfondite considerazioni, pensiamo di aver individuato una gamma di temi vari e interessanti che stimoleranno ed entusiasmeranno i partecipanti, fornendo conoscenze tutte nuove. Con gli ultimi aggiornamenti su influenze globali, tendenze del mercato e pratiche di business, uniti all’interazione con gli altri protagonisti del settore, i partecipanti potranno tornare al loro lavoro quotidiano con degli obiettivi di azione chiave e raggiungere i risultati auspicati.”
Come di consueto, il programma ELF comprenderà anche la cerimonia di assegnazione dei premi FINAT Label Awards, quest’anno in una veste rinnovata. A completare il già ricco programma di questa edizione, ci sarà una visita all’iconica Guinness Storehouse di Dublino, dove FINAT celebrerà il 60° anniversario.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here