Durst a Viscom Italia Hyper Reality: focus nel packaging cartotecnico con la WT 250 con inchiostri base acqua

0
273

Da sempre Viscom Italia rappresenta per Durst un’importante occasione di incontro e confronto con gli operatori del mercato nazionale. Un appuntamento immancabile per cogliere il sentiment, ascoltare e comprendere le esigenze e i desiderata di clienti e prospect traendone interessanti spunti per lo sviluppo di nuove tecnologie e nuove funzioni per l’upgrade di sistemi già installati. Anche quest’anno, dunque, l’azienda altoatesina conferma la partecipazione alla kermesse nella digital edition Viscom Italia Hyper Reality (17, 18 novembre 2020).

Tre le tecnologie che saranno protagoniste dello stand virtuale di Durst: la stampante ibrida P5 350 in rappresentanza dell’esclusiva piattaforma tecnologica P5; WT 250, l’innovativo sistema di stampa industriale con inchiostri base acqua per il packaging e la cartotecnica; Rhotex 325, la soluzione eco-friendly che combina in un unico sistema la tecnologia di stampa diretta su tessuto e la stampa transfer.

Già best seller del mercato internazionale con circa 100 installazioni nel mondo, P5 350 con tecnologia UV/LED a basso consumo energetico, fissa nuovi standard in termini di flessibilità e versatilità. Progettata per la stampa su supporti rigidi e in rotolo, offre livelli di automazione del flusso di lavoro senza precedenti grazie all’implementazione di software proprietari dell’ecosistema Durst. Ai visitatori di Viscom Hyper Reality verranno presentati online nuove funzionalità, accessori e optional per tutta la famiglia P5, già contraddistinta da qualità paragonabile all’offset, con dimensione di rilascio della goccia di soli 7 pcl.

Al suo fianco WT 250, la stampante Multi-Pass basata sulla rivoluzionaria Durst Water Technology. Il sistema è caratterizzato da qualità ottica e tattile, velocità fino a 200 mq/h, possibilità di stampare dal foglio A3 a lastre di 2,5 m, utilizzando inchiostri base acqua flessibili e quindi idonei a lavorazioni successive come la piegatura. WT 250 è la risposta di Durst alle crescenti esigenze dell’industria del cartone ondulato e del cartoncino teso e rappresenta la soluzione ideale anche per tutte le lavorazioni POP destinate al mondo del retail. L’esclusiva formulazione degli inchiostri, inodore ed ecocompatibili, estendono gli ambiti applicativi al mondo del food & beverage, grazie alla certificazione per imballi primari, e al mondo della cosmetica e del farmaceutico grazie alla riciclabilità delle stampe.

Ideale per applicazioni soft signage, home textile e abbigliamento sportivo, Rhotex 325 è l’innovativo sistema di stampa con luce da 3,2 metri che, a seconda dell’applicazione, permette di alternare in pochi minuti la stampa diretta su tessuti in poliestere e misto poliestere e quella su carta transfer. Ciò è possibile grazie all’esclusiva tecnologia delle testine Durst WTS che assicurano elevata qualità, e agli inchiostri base acqua eco-compatibili 100% VOC free. Dotato di essiccatore ad aria calda e sistema di pulizia automatica degli ugelli, Rhotex 325 garantisce prestazioni industriali 24/7 con velocità di stampa fino a 390 m2/ora.

Alberto Bassanello – Direttore vendite Durst Italia

Visitando lo stand di Durst a Viscom Hyper Reality sarà possibile approfondire le caratteristiche tecniche e le possibilità applicative di questi esclusivi sistemi fissando appuntamenti online one-to-one con i rappresentanti del team. “Siamo impazienti di incontrare, seppur virtualmente, clienti e prospect, anche se il Viscom tradizionale ci mancherà”, afferma Alberto Bassanello, Direttore Vendite Italia di Durst. “A tutti offriremo la possibilità di programmare successivamente delle demo virtuali su materiali inviati direttamente dai clienti e testati sui sistemi installati presso il nostro Centro Demo di Bressanone”. I clienti potranno assistere in streaming alle varie fasi di stampa ricevendo in tempo reale dati e informazioni su produttività, flessibilità e risultati ottenuti. Al termine del test, il materiale stampato verrà spedito al cliente, che potrà così toccare con mano il risultato finale.