Dopo l’incendio, torna operativo l’impianto Essel in Turchia: Recard riavvia in tempo record la PM2

0
601

È stata una corsa contro il tempo quella affrontata da Recard per riavviare al più presto l’impianto Essel in Turchia dopo l’incendio che aveva completamente distrutto lo stabilimento il 10 giugno 2017. Una sfida vinta grazie a un enorme e instancabile lavoro che ha permesso di rimettere in funzione in poco tempo la PM2, la macchina che era stata fornita dall’azienda lucchese a giugno 2015.

A meno di 7 mesi dal terribile rogo, è stato infatti possibile avviare nuovamente l’impianto (1800 m/min, formato utile al pope 3050 mm, capacità produttiva 130 ton/giorno).
“Ci siamo impegnati senza sosta in questi mesi – spiega Rony Michelini, Sales Engineer Application di Recard – per ricondizionare tutte le parti danneggiate e far tornare operativo l’impianto. Abbiamo provveduto a smontare quello che rimaneva della macchina e a portare tutto in Italia, revisionando e riparando ciò che era possibile o fornendo ex novo ciò che era irreparabile. In tempo record è stato poi rimontato tutto e riavviato. Un successo raggiunto grazie anche al grande sforzo sostenuto dall’azienda Essel per ricostruire interamente l’edificio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here