Dardanelli rinnova la fiducia a Durst

0
566
Da sx Nadia Dardanelli, Costantino Zogno, Rodolfo Presutti, Alberto Bassanello e Tommaso Presutti
Da sinistra Nadia Dardanelli, Costantino Zogno, Rodolfo Presutti, Alberto Bassanello (Durst) e Tommaso Presutti

Proprio alle porte di Firenze, città d’arte ricca di storia e tradizione, si trova la nuova sede di Dardanelli srl, service con oltre 50 anni di attività nel mondo della fotolito prima e della stampa digitale poi. Realtà che dal fondatore “nonno Moreno” è giunta alla terza generazione, affrontando con le corrette strategie l’evoluzione tecnologica del mercato. A raccontarne l’essenza è Tommaso Presutti, trentenne con l’incarico di responsabile di produzione, che dal nonno Moreno ha certamente ereditato la passione per questo lavoro e i trucchi del mestiere di chi per decenni ha gestito il colore. “Abbiamo saputo mutare pelle nei giusti tempi, trasformando la nostra azienda da fotolito in service di stampa, con il valore aggiunto di un’esperienza unica nel colore che i clienti ci riconoscono”, spiega Tommaso, trasmettendo quella voglia di fare e creare che oggi continua a dare nuova linfa all’azienda di famiglia in costante evoluzione.

Installazione Durst Rho 512R presso Dardanelli srl

Nell’arco di un anno, infatti, Dardanelli ha investito nell’implementazione di due nuove stampanti Durst: la flatbed Rho P10 200 e la roll-to-roll Rho 512R. “Per allargare il proprio raggio d’azione, è necessario trovare nuovi canali, nuovi mercati, nuove idee di business” – prosegue Tommaso. “Da anni il nostro sogno nel cassetto era la tecnologia Durst, il meglio della stampa digitale. Basta guardare la macchina e già ti trasmette affidabilità. Durst è un marchio di garanzia, tutti lo sanno, e per noi, oltre ad essere stato un colpo di fulmine, ha creato da subito dipendenza”. A maggio 2017, con la decisione di aprirsi alla stampa in piano, l’acquisto di Rho P10 è stato una scelta quasi scontata. “Non abbiamo avuto minimi dubbi già in fase di valutazione e, a implementazione effettuata, ci sono state solo conferme: velocità, affidabilità e alta qualità, unite alla tranquillità di essere certi di sviluppare il lavoro bene e nei tempi richiesti dal committente”, aggiunge Tommaso. Quattro stagioni ed è ancora Durst la scelta di Dardanelli, che punta al large format con il sistema Rho 512R in sostituzione di una tecnologia ormai obsoleta per le necessità aziendali.

Tommaso Presutti, responsabile di produzione at Dardanelli srl

Con la “meravigliosa multi-roll dalla qualità altissima”, come la chiama Tommaso, Dardanelli entra nel mondo dell’interior decoration, stampando carte da parati, tessuti per interni e supporti per comunicazione in store e allestimenti fieristici.
Oggi l’azienda serve clienti del centro-nord Italia con una presenza importante in Veneto ed Emilia Romagna. Ma la voglia di crescere è uno stimolo costante che si traduce in nuovi progetti dal contenuto tecnologico. “Stiamo sviluppando il nostro e-shop per raggiungere nuova utenza con il web to print. Inoltre, abbiamo dato vita a una società dedicata alla carta da parati, che produciamo sia conto terzi sia con una nostra collezione esclusiva. E quando la richiesta è di commesse da realizzare in tempi quasi impossibili, lavoriamo in sinergia con il reparto produttivo di Dardanelli puntando sulla produttività di Rho 512R”, racconta Tommaso. La passione per la tecnologia Durst come alleato per lo sviluppo di nuovi business è sempre viva, tanto che Dardanelli sta già seriamente valutando l’implementazione di un sistema Rhotex per offrire prodotti soft signage ma anche stampe su tessuti per abbigliamento. L’estro fiorentino permea questa realtà che sicuramente farà ancora parlare di sé.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here