Dalla collaborazione Kellogg–Dow nasce una busta riciclabile

0
505

Kellogg Company, proprietaria di Kashi and Bear Naked, considera una confezione riciclabile come parte integrante delle sue più ampie iniziative di sostenibilità: collaborando con Dow e Berry Global, Kashi è stata in grado di trasformare una visione in realtà. Il risultato è una busta stand-up completamente riciclabile per la granola Bear Naked.

Tre anni fa, il marchio Bear Naked ha intrapreso uno studio per sviluppare una nuova confezione per la sua granola più venduta, con l’intenzione di attirare uno dei suoi gruppi principali di acquirenti, ovvero i millennial molto attenti al rispetto dell’ambiente. Secondo un recente rapporto Nielsen, metà della generazione dei millennial considera infatti la sostenibilità quando si tratta di acquistare un prodotto. In caso di successo, questa confezione avrebbe fornito la sostenibilità richiesta dai clienti, pur mantenendo la sensazione tattile, la funzionalità e l’aspetto che i consumatori di Bear Naked si aspettano.
Sebbene l’industria sia ben consapevole dell’importanza della riciclabilità, la creazione di una confezione riciclabile che soddisfi l’integrità di un marchio presenta degli ostacoli a livello di progettazione che la maggior parte dei produttori deve ancora superare, perché una busta stand-up standard è una struttura complessa, perché costituita da più strati e non è facile da riciclare.

Il progetto
Con la busta flessibile standard, i consumatori potevano inviare le confezioni vuote a un centro per il riciclo. Ma Kellogg voleva rendere il riciclo ancora più semplice consentendo ai consumatori di lasciare le buste vuote nei centri di raccolta che negli Stati Uniti fanno parte della rete del programma di riciclo nei punti vendita. Quindi l’imballaggio necessitava di un materiale riciclabile che soddisfacesse gli standard di questi centri di raccolta. Hanno provato molte volte a trovare una soluzione ma ogni volta il design si rivelava un fallimento. Dopo varie delusioni, Shannon Moore, Lead Packaging Engineer di Kashi, ha coinvolto Dow, e in particolare la sua tecnologia RecycleReady, per portare avanti il ​​progetto.
La tecnologia RecycleReady, inventata da The Dow Chemical Co., è un’opzione di imballaggio sostenibile per film flessibili che offre una varietà di proprietà barriera con l’ulteriore vantaggio della riciclabilità. Gli ingegneri Dow hanno adattato le tecnologie RecycleReady e il modificatore polimerico Retain alle esigenze di imballaggio di Bear Naked. Grazie all’esperienza di produzione di Berry Global (produttore e distributore globale di prodotti per imballaggi in plastica con sede in Indiana – USA) e al suo innovativo film Entour, era stata trovata per Bear Naked una formula vincente per un imballaggio sostenibile.
Questa busta stand-up non laminata era una soluzione che non poteva essere realizzata con la laminazione tradizionale. Abbinata a un sigillante Dow ad alte prestazioni, l’intera struttura è stata in grado di supportare le velocità elevate di lavorazione e la sigillatura ermetica. Ancora più importante, i modificatori polimerici Retain hanno reso compatibile la barriera EVOH della confezione con il polietilene per creare un film adatto ai flussi di riciclo esistenti, cioè il già citato programma di riciclo nei punti vendita attivo negli Stati Uniti.
Durante il processo di messa a punto della busta, durato 18 mesi, le tre aziende hanno migliorato requisiti barriera e durata di conservazione della granola. Il film di Berry Global, molto trasparente, ha permesso anche di creare una finestra nell’imballaggio per consentire ai consumatori di sbirciare il prodotto all’interno. E ColorMasters, leader negli imballaggi flessibili e con sede in Alabama, USA, ha utilizzato la stampa flessografica per applicare una finitura opaca, per scopi estetici ma anche funzionali, rendendola resistente al calore. Dow, Berry Global e Bear Naked hanno dimostrato come la collaborazione, l’innovazione e l’attenzione alle esigenze dei consumatori finali possono produrre risultati eccellenti.