Coreti (Spagna) per la crescita punta sulle macchine OMET

0
434
‘From the left Mr. Luis Vilela (President of CORETI), Mr. Enric Pont (OMET agent for Spain and Portugal) and Mr. Celso González (ejecutive and product manager of CORETI).

Tre macchine installate nel giro di un anno. Coreti, azienda spagnola con sede a La Coruña, tra i migliori stampatori della regione iberica, è decisamente entusiasta della tecnologia OMET, che ha rappresentato la soluzione a molte delle loro esigenze.

  

‘La linea OMET XFlex X6 è dedicata alla realizzazione di etichette di pregio.

Coreti, azienda spagnola fondata nel 1991 grazie al direttore generale Luis Fernández Vilela oggi può contare su oltre un quarto di storia e di esperienza nel settore delle etichette. L’azienda, che ha in organico 110 dipendenti, ha sperimentato una grande crescita negli ultimi anni, arrivando tra i primi dieci produttori di etichette in Spagna. Una posizione raggiunta grazie allo sforzo, alla costanza e al lavoro della direzione, ma anche alla collaudata squadra di lavoratori su cui possono veramente contare.
“Da noi è molto importante il coinvolgimento nel lavoro dell’azienda – spiega Celso González, amministratore delegato di Coreti – il nostro personale ha grande esperienza e voglia di apprendere, formarsi e rinnovarsi costantemente”.
Coreti ha sede al Poligono de Bergondo, a La Coruña in una struttura recentemente rinnovata e inaugurata che si trova su un’area di oltre 7000 m2, con 4500 m2 di superficie coperta e 1000 m2 dedicati ad uffici su tre piani.
“La nuova struttura ci ha permesso di ampliare la nostra capacità produttiva – dice González – dando spazio così alla nostra espansione. Inoltre, contiamo su un’ampia rete commerciale su tutto il territorio nazionale spagnolo e parte del Portogallo, anche se le nostre etichette arrivano molto più lontano: siamo presenti in tutti gli angoli del pianeta grazie alla crescita e all’espansione dei nostri clienti, poiché noi cresciamo con loro e le nostre etichette accompagnano sempre il loro prodotto ovunque vada”.
Coreti produce etichette per diversi settori produttivi: da quello del vino, della birra, dell’olio e dei prodotti gourmet, alle attività industriali come alimentare, logistica o distribuzione, e molti altri. “Utilizziamo tutte le tecnologie di stampa a oggi esistenti sul mercato – spiega González -. Disponiamo di macchine da stampa con tecnologia digitale, offset, flessografica e serigrafica. Cerchiamo di rinnovare costantemente i materiali e le finiture differenziando così le nostre etichette sul mercato”.
“Le linee di cui oggi disponiamo – prosegue il dirigente di Coreti – ci permettono di offrire un’ampia gamma di soluzioni per le etichette dei nostri attuali e potenziali clienti. Realizziamo finiture serigrafiche, glitter, stampe a caldo, verniciature, goffrature, fustellature speciali, fino a stampare dati variabili o fronte/retro, etichette multistrato e altro. Grazie al nostro buon lavoro, Coreti è diventata un punto di riferimento per la produzione di etichette per il settore enologico, delle birre e dell’olio. Settori nei quali anno dopo anno cresciamo di volume. Per questo, cerchiamo di stare attenti a tutte le novità e di presenziare a tutti gli eventi relazionati a questi settori”.
“Ci differenziamo grazie all’impegno costante che mettiamo nel soddisfare al meglio il cliente in tutti i suoi ordini – prosegue González -. Qualità, costanza e ottimo servizio: questo è ciò che nota e ci riconosce il cliente. Non produciamo solo le sue etichette, ma informiamo, consigliamo e aiutiamo a risolvere le problematiche che ci presenta. Cerchiamo di conoscere a fondo i nostri clienti e i loro prodotti, perché da questo dipenderà la possibilità di aiutarli nel miglior modo possibile”.

 

La collaborazione con OMET
“La collaborazione con OMET è iniziata a inizio 2017 – racconta González – con l’introduzione nel nostro parco macchine di una OMET XFlex X5 a dieci colori. Un nuovo modello di macchina preparata non solo per la produzione di etichette, ma anche per la stampa su imballaggio flessibile e cartone fino ai 250 grammi. Poi abbiamo comprato da OMET altre due macchine, un’altra XFlex X5 sei colori e una iFlex quattro colori, la più recente del nostro parco macchine”.
“Le macchine OMET si distinguono per la loro robustezza e precisione – spiega Gonzales – così come per le svariate possibilità di configurazione che permettono di personalizzarle su misura. La XFlex X5, inoltre, è una macchina da stampa ergonomica che non richiede alcun intervento diretto da parte dell’operatore grazie al sistema Vision 1 che regola automaticamente il registro di stampa. Dà la possibilità di lavorare con materiali e supporti diversi, rigidi e flessibili, mantenendo la stessa configurazione. Permette anche di utilizzare inchiostri sia UV che all’acqua, a patto che sia equipaggiata con un sistema di asciugatura combinato aria calda e UV.
Questo modello di macchina incorpora, inoltre, un tamburo di raffreddamento su ogni gruppo stampa che previene l’apporto di calore sul materiale, un dettaglio molto importante se si lavora con film e/o materiali plastici. L’integrazione in linea di un gruppo serigrafico intercambiabile, del gruppo Cold Foil, del sistema di ribaltamento carta e del sistema di stampa su adesivo riduce in maniera rilevante i tempi di lavorazione per ottenere in linea il prodotto finito senza dispersione di risorse e con scarti limitati. Con le macchine OMET possiamo realizzare lavori di peel and seal in maniera facile e veloce e ci hanno permesso di introdurre la tecnologia di stampa serigrafica-rotativa, potendo stampare etichette che richiedono fino a 10 colori, uno dei quali serigrafico. Per quanto riguarda il servizio, evidenziamo veloci risposte ai pochi problemi avuti fino ad ora”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here