CITOject F: materiali certificati per fustelle

0
392

I materiali utilizzati sulle vostre fustelle sono sicuri per la produzione di imballaggi per l’industria alimentare? Considerando la salute di noi tutti è ovviamente necessario che per il packaging degli alimenti vengano utilizzati solo imballaggi sicuri. A cosa serve però se i cartoni o i fogli di cartone ondulato vengono contaminati in fase di lavorazione? È per questo che sempre più materiali che vengono a contatto con gli imballaggi di alimenti e mangimi durante il processo di lavorazione sono nel mirino dei legislatori.

CITO ha capito che i suoi clienti si trovano sempre più spesso ad affrontare e assumersi una tale responsabilità. Attualmente la possibilità di emissioni e quindi di contaminazioni di sostanze nocive nell’impiego di materie plastiche nel processo di fustellatura è guardata criticamente dal legislatore europeo. Nel concreto si tratta di tutti i materiali di espulsione impiegati sulle fustelle e che di fatto durante il processo di fustellatura entrano in contatto con gli imballaggi con la conseguente possibilità che i materiali di espulsione rilascino sostanze nocive sull’imballaggio. Purtroppo, nel nostro settore viene utilizzato quasi sempre qualche elastomero che non è stato sviluppato per tale impiego sulle fustelle. Di conseguenza è molto difficile ottenere una dichiarazione di conformità nell’ambito dei materiali ed oggetti a contatto con gli alimenti.

È per questo che CITO sta lavorando già da alcuni anni allo sviluppo di speciali prodotti da espulsione per il processo di produzione degli imballaggi. Ciò riguarda sia i profili per l’applicazione tecnica speciale sia le lastre utilizzate ad ampia superficie sulle fustelle. Quando si producono questi materiali da sé, non si tratta naturalmente solo della sicurezza nell’utilizzo nel settore alimentare ma anche dell’ottimizzazione della performance in fase di fustellatura dell’imballaggio. A tal fine sono stati presi in considerazione in particolare i requisiti dell’industria del packaging: migliore compressibilità per ridurre la pressione di fustellatura, reazione più rapida per rendere più sicuro il processo di fustellatura e per evitare interruzioni nella produzione, riduzione al minimo dell’espansione orizzontale per supportare i punti d’arresto e ovviamente anche un peso ridotto per facilitare la movimentazione delle fustelle.

Per lo sviluppo dei materiali da espulsione CITO sono stati analizzati milioni di dati ricavati in concreto dal processo di fustellatura degli imballaggi in cartone per scatole pieghevoli e cartone ondulato. Il processo di sviluppo ha compreso anche test continui in nostri impianti di simulazione, una video-analisi ad alta velocità del processo di fustellatura e ovviamente numerosi test nella pratica su fustellatrici automatiche. Il risultato di questo lavoro di ricerca pluriennale è il materiale da espulsione CITOject F. La richiesta di questo materiale appositamente sviluppato per le fustelle, e che batte di gran lunga gli altri elastomeri, sta crescendo in maniera esponenziale. Si capisce da sé che, nello sviluppo del materiale, CITO ha tenuto sempre in considerazione fin dall’inizio anche la sicurezza per la produzione di imballaggi per alimenti e mangimi. È per questo che CITOject F è corredato delle relative dichiarazioni di conformità della società di analisi e ricerca ISEGA.

Ma non è tutto: CITO persegue sempre un approccio unitario che comprende anche il processo produttivo degli utensili. A tal fine è importante che il materiale abbia una struttura chiusa per evitare una contaminazione durante il taglio a getto d’acqua. In aggiunta, si devono utilizzare solo collanti a loro volta sicuri. Ancora oggi nella produzione delle fustelle si impiegano collanti cianoacrilati. Il ché è assolutamente assurdo nel settore degli imballaggi per alimenti. Utilizzate quindi al loro posto
CITOject F con EasyFix, entrambi classificati da ISEGA come sicuri per l’industria alimentare. La differenza di prezzo rispetto ai tradizionali materiali di espulsione è marginale e, anche se una fustella costa leggermente un po’ di più, l’eventuale svantaggio è più che compensato dalla maggiore produttività. In tal modo potete utilizzare materiale sicuro e allo stesso tempo aumentare la vostra produttività.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here