Cambio di Presidenza in Messe Düsseldorf: Werner M. Dornscheidt lascia il posto a Wolfram N. Diener

0
226

Dopo quasi 17 anni come presidente e CEO, e dopo aver lavorato circa 37 anni Werner Dornscheidt andrà in pensione e Wolfram N. Diener gli succederà come CEO il 1 ° luglio 2020. Dornscheidt ha lasciato il segno su Messe Düsseldorf: strategia aziendale, prospettive internazionali, un sito fieristico all’avanguardia, trasformazione digitale e stabilità finanziaria.

Da sinistra Werner Dornscheidt con il nuovo Presidente di Messe Düsseldorf Wolfram N. Diener in carica dal 1 luglio 2020

“Le fiere sono la mia vita”, afferma il CEO uscente. “Ciò che abbiamo costruito insieme alla mia squadra in tutti questi anni oggi è un vantaggio concreto per l’azienda. Sebbene al momento le condizioni siano difficili, è confortante sapere che la “mia” azienda è in buone mani. Il gruppo è già impegnato a lavorare sulla ripartenza e allo sviluppo di ulteriori funzionalità digitali in modo che Messe Düsseldorf continui a essere anche in futuro un’azienda di successo. Io ho dato il mio contributo”.

Gestione redditizia, senza sussidi e stabilità finanziaria sono le caratteristiche distintive dell’era Dornscheidt. Il gruppo Messe Düsseldorf ha chiuso l’ultimo esercizio con un aumento delle vendite del 28,7%, cioè 378,5 milioni di euro (anno precedente: 294 milioni di euro). Gli utili del gruppo dopo le tasse sono più che raddoppiati nel 2019 arrivando a 56,6 milioni di euro (anno precedente: 24,3 milioni di euro). Nel 2004 Dornscheidt ha assunto la carica di CEO della società quando il gruppo Messe Düsseldorf ha registrato un ROI del 6,4% e un coefficiente di capitale di base del 34,4%. Il ROI è recentemente arrivato al 14,8% e il core equity ratio è al 66%.

Wolfram N. Diener è stato direttore generale di Messe Düsseldorf dal 2018 e assumerà la carica di amministratore delegato dal 1 ° luglio 2020. “Sono lieto della fiducia riposta in me. Qui a Düsseldorf, abbiamo un profilo del nostro marchio imbattibile che può essere reso ancora più efficace in futuro dai driver dell’internazionalizzazione e della digitalizzazione e abbiamo un’ottima squadra”.

Una presenza sempre più internazionale
Mentre nel 2004 Messe Düsseldorf contava 65 rappresentanti stranieri per 104 paesi, oggi 77 rappresentanze straniere si occupano di 141 paesi. “La percentuale di espositori stranieri a Düsseldorf è passata dal 58% al recente dato del 73,4% e la percentuale di visitatori stranieri dal 34% al 37,1%; ora le attività fieristiche devono essere riprese rapidamente. La mia squadra sta attualmente lavorando a nuove idee per il rilancio e sono certo che ci riuscirà”, afferma Dornscheidt.
Il riorientamento strategico dell’azienda guidato da Dornscheidt ha contribuito in modo decisivo alla crescita internazionale: quattro fiere numero 1 di Düsseldorf con il maggior numero di eventi organizzati all’estero. Dornscheidt si è concentrato tra l’altro sullo sviluppo del centro espositivo di Düsseldorf in termini di strutture tecniche, funzionalità, confort e architettura. Dopo la messa in servizio del padiglione 1 con superficie di 12.000 mq già nell’autunno 2019, quest’anno vedrà il completamento del nuovo ingresso sud con la tettoia alta 20 m che misura 7.800 mq. In tempo per il riavvio delle operazioni fieristiche in autunno, Messe Düsseldorf avrà un nuovo highlight architettonico.

Pioniere di una fiera digitale a Düsseldorf
Dornscheidt ha guidato anche l’ulteriore sviluppo delle possibilità di presentazione digitale. “Sui nostri portali online le nostre fiere sono attive 365 giorni all’anno”, sottolinea Dornscheidt. Qui Messe Düsseldorf consente ai suoi espositori di presentarsi e parlare dei propri prodotti in un formato multimediale e contattare altri rappresentanti del settore. Messe Düsseldorf lavora costantemente per rendere i contenuti dei propri clienti più interessanti e fruibili facilmente. La digitalizzazione dello stesso formato fieristico è andata di pari passo con la trasformazione digitale della società nel suo insieme. “Questo è stato importante sia durante che dopo il Covid-19”, aggiunge Dornscheidt.

Perfettamente posizionata per il futuro
In futuro, il destino dell’azienda sarà nelle mani di Wolfram N. Diener e della sua squadra. Erhard Wienkamp (Managing Director di Fair Management) e Bernhard J. Stempfle (Managing Director Finance & Technical Operations, Digital Strategy & Communication) completeranno il Consiglio di amministrazione. Werner è soddisfatto delle nuove nomine nel Consiglio di amministrazione: “I mercati stanno cambiando, il mondo sta diventando più internazionale, digitale e complesso. La pandemia Covid-19 pone sfide senza precedenti. Sono sicuro che Wolfram Diener, Bernhard Stempfle ed Erhard Wienkamp sono il trio perfetto per guidare Messe Düsseldorf attraverso la pandemia e metterla in pole position per il futuro”.