Auguri a Serviform per i 70 anni di attività

0
889
Da sinistra Franco Foppa con il Ct della Nazionale di ciclismo Davide Cassani che ha raccontato la sua esperienza sportiva e professionale attraverso un interessante percorso di team building nello sport come in azienda per conseguire risultati vincenti

Settant’anni sono un traguardo invidiabile che per un’azienda è un successo poter celebrare.
Per poter affermare che questo non è un traguardo, ma un nuovo punto di partenza, ci vogliono coraggio e determinazione e una squadra che creda in questo obiettivo e lo faccia proprio.
Forse è proprio questo il segreto alla base della lunga storia del gruppo Foppa. Un passaggio generazionale al figlio, Franco Foppa Pedretti, avvenuto in modo naturale nel lontano 1975.
Nel laboratorio artigianale del primo dopoguerra Pino Foppa inizia a costruire le prime fustelle di tipo americano per le aziende trasformatrici del cartone. Alla fine degli anni ’60 Milano e il suo hinterland rappresentano la quasi totalità del mercato nazionale e diventano il territorio di azione di Foppa, mentre la produzione è insediata a Caravaggio, dove rimane a tutt’oggi.
La costruzione del gruppo prosegue, passo dopo passo, e nonostante la prematura scomparsa del padre nel 1980, il figlio Franco continua il percorso organizzando e potenziando l’attività commerciale e di servizio alle aziende cartotecniche. La sua intraprendenza e vari viaggi all’estero gli permettono di conoscere nuove tecnologie e da qui la decisione di introdurre in fabbrica le prime macchine CNC e i laser, continuando un cammino di sviluppo che lo porterà negli anni ’90, alla progettazione e costruzione delle prime macchine automatiche. Un percorso lineare, una visione lungimirante e gli uomini giusti.

Da sinistra Franco Foppa, con il Ct della Nazionale di ciclismo Davide Cassani, che ha raccontato la sua esperienza sportiva e professionale attraverso un interessante percorso di team building nello sport come in azienda per conseguire risultati vincenti

Ho un ricordo molto vivo di mio padre. La sua fiducia nell’affidarmi, ancora molto giovane, il 50% dell’azienda mi ha stimolato e motivato a non deluderlo. Da lui ho imparato il rispetto del lavoro e delle persone, e pur essendo entrambi molto riservati e schivi, abbiamo sempre conservato un rapporto amichevole con tutti, maestranze ed operai. Alcuni di loro sono arrivati da giovani e oggi sono qui ad insegnare i trucchi del mestiere alle nuove leve. Perché le macchine che abbiamo sviluppato sono un grande aiuto per i fustellifici, ma una parte del lavoro è tuttora manuale e ci vuole la sapienza delle mani per farlo e farlo bene” racconta Franco Foppa Pedretti.

Mauro Tomelleri, direttore commerciale e marketing manager di Serviform

Aggiunge il direttore commerciale e marketing Mauro Tomelleri:  “Vantiamo un export del 91% e siamo presenti in 52 Paesi. Le nostre macchine sono state pensate, disegnate e costruite grazie all’esperienza dei fustellifici o dove vengono testate prima di essere vendute in tutto il mondo. Abbiamo a disposizione le migliori tecnologie, possiamo assistere le nostre macchine in remoto da computer ma abbiamo una squadra di tecnici sempre pronta a raggiungere ogni Paese”
Siamo orgogliosi di poter celebrare questo 70^ anniversario con tutti: dirigenti, impiegati, operai, agenti, fornitori, clienti
– continua Angelo Cantini, direttore Finanza e Amministrazione del Gruppo – Credo che poter vantare un fatturato raddoppiato in un decennio in cui il mondo intero e tante industrie sono entrate in una delle crisi più serie dell’ultimo secolo, sia un buon motivo per una serata di festa. E sono sicuro che non ci fermeremo qui ma che riusciremo a rilanciare e proseguire il nostro percorso.
Il gruppo FOPPA ha da sempre una sua etica di sensibilità e rispetto dell’ambiente e del territorio dove opera. Questi valori fondamentali si riflettono nelle sue scelte di azienda green che da diversi anni investe nel risparmio energetico e nell’utilizzo di fonti alternative: oltre 10 anni fa i pannelli fotovoltaici e oggi l’energia geotermica nella nuova sede Foppa Fustelle, il controllo delle emissioni in aria e tutto quanto può aiutare a preservare l’ambiente. Ma non solo: da sempre Franco Foppa dimostra sensibilità e attenzione per la cultura e il patrimonio locale e anche in questa occasione non ha mancato di lasciare la sua impronta. Grazie allo strumento dell’Art Bonus ha infatti deciso di finanziare il restauro dell’affresco cinquecentesco di Fermo Stella, presente nella chiesa di San Bernardino a Caravaggio, un luogo di culto caro anche alla memoria di Foppa Pedretti che lo frequentava da bambino. Una forma di mecenatismo che si spera possa essere di esempio anche ad altre aziende del territorio, che in questo modo possono aiutare le comunità a mantenere vivo e fruibile il proprio patrimonio artistico.

La splendida location scelta da Serviform per celebrare i 70 anni di attività

La serata di festeggiamenti si è tenuta lo scorso 24 marzo con tutti i collaboratori, clienti, partner, come un vero team, in un luogo rinomato dell’eccellenza bergamasca, DaVittorio La Cantalupa, per sottolineare l’appartenenza a un territorio ricco e ospitale.