Asahi: incrementare fino a 1/3 la capacità di produzione di stampa solo cambiando la lastra!

240

Asahi Photoproducts ha pubblicato un breve video formativo che illustra in modo semplice ma efficace il valore offerto agli stampatori flessografici dal calcolo, il monitoraggio e la gestione della percentuale dell’efficacia complessiva delle attrezzature (OEE). Il video include anche un collegamento a un calcolatore OEE facile da usare che consente ai proprietari e alle aziende flessografiche di calcolare l’OEE usando i propri dati.

“Nel corso degli anni, Asahi Photoproducts ha pubblicato molte informazioni sull’OEE e il ruolo che le nostre lastre possono svolgere nel migliorare la percentuale OEE di un’azienda flessografica” spiega Dieter Niederstadt, technical marketing manager di Asahi Photoproducts Europe. “Benché per molte realtà non sia fantascienza, il concetto di OEE è complicato ed è sempre stato poco chiaro come calcolarlo. Mancava una spiegazione per un calcolo rapido e facile dell’OEE specifico per la flessografia per una determinata attività o macchina da stampa. Ora non più, grazie alla pubblicazione di questo video e il nostro calcolatore OEE facile da usare. Il significato di OEE per le realtà flessografiche e come queste possono determinarlo non sarà più oscuro o complicato.”

Asahi sa per esperienza che, semplicemente passando alle lastre lavabili ad acqua CleanPrint Asahi, i suoi clienti possono incrementare anche di 1/3 la capacità di produzione di stampa, con modifiche minime al flusso di lavoro complessivo. Ciò è stato rilevato sia dai clienti che lavorano su tirature elevate sia da quelli che operano con frequenti cambi lavoro. L’OEE è un fattore importante nel calcolo del costo totale di proprietà (TCO) per la prestampa e la stampa in uno stabilimento flessografico. “Molte aziende limitano la propria visione concentrandosi principalmente sul costo delle lastre flessografiche” aggiunge Niederstadt, “ma a un esame più approfondito, calcolando l’OEE si noterà che il costo delle lastre costituisce nel complesso una percentuale notevolmente più bassa di quanto si pensi. Il valore ottenuto migliorando l’OEE si traduce in pratica nella capacità di incrementare la produttività di stampati commercializzabili riducendo al contempo gli scarti, e facilitando così il rispetto delle strette scadenze imposte oggi dai marchi, ansiosi di accorciare il time to market.”

Per comprendere meglio come l’OEE si applica al settore della flessografia, come viene calcolato e l’impatto che si ottiene migliorandolo, è possibile vedere il video formativo qui.