Arconvert e Ritrama rispondono all’emergenza Covid19

0
265

In un’emergenza globale senza precedenti come quella che stiamo vivendo per la diffusione del Covid-19, il Gruppo Fedrigoni si impegna quotidianamente per garantire la continuità del proprio servizio e per proteggere la filiera dei beni di prima necessità. Dall’inizio della crisi, Arconvert e Ritrama sono rimaste operative per continuare a servire l’industria alimentare, farmaceutica e il mondo sanitario, tutti settori che stanno lavorando, instancabilmente, per proteggere la salute e sicurezza della nostra comunità.

Arconvert e Ritrama producono materiali autoadesivi per l’industria dell’etichettatura servendo, tra gli altri, la GDO, il settore alimentare, quello farmaceutico e quello logistico. Tutti i beni di prima necessità richiedono etichette stampate su materiali autoadesivi. Perciò i prodotti Arconvert-Ritrama sono indispensabili per supportare la filiera dei beni di prima necessità come farmaci e dispositivi ospedalieri, tra cui le sacche di flebo e di plasma, le provette per le analisi, i presidi medici per l’igienizzazione degli ambienti. Le etichette sono, inoltre, essenziali per prezzare i prodotti nei supermercati – come gli alimenti freschi e in vasetto, i flaconi di prodotti per la cura della persona e della casa – e per applicare i codici a barre per la movimentazione e spedizione delle merci.
In questo delicato periodo di isolamento sociale è fondamentale che tutti i cittadini possano contare sulla disponibilità di questi beni.

“Per questo motivo stiamo monitorando la situazione in costante evoluzione, attuando tutte le azioni necessarie a garantire l’intera supply chain del nostro Gruppo, così da evitare interruzioni alla produttività: dalla gestione delle scorte, alla flessibilità degli impianti, agli approvvigionamenti, fino alla gestione dei trasporti in tutto il mondo.
Abbiamo inoltre a cuore la salute delle nostre 4.000 persone. Per questo il Gruppo Fedrigoni ha implementato tutte le misure indicate dalle autorità sanitarie e governative e ha introdotto ulteriori iniziative cautelative: l’uso diffuso dello smart working, l’uso dei sistemi di videoconferenza per tutti i meeting, la distanza di sicurezza tra colleghi in tutti gli spazi di lavoro e comuni, la misurazione della temperatura a tutto il personale all’ingresso di fabbriche e uffici, l’introduzione di istruzioni specifiche e di limitazioni per i visitatori e fornitori esterni. Inoltre, ha intensificato le attività di sanificazione di tutti gli ambienti lavorativi.
Siamo orgogliosi di poter avere il privilegio di fare la nostra parte in questo momento così complesso e prendiamo molto seriamente questa responsabilità, sia come organizzazione che come individui”, commentano da Arconvert-Ritrama.