API Group anticipa i trend nel settore della nobilitazione di packaging

0
54
Tiffs _D_

API Group è un produttore e distributore leader di pellicole, laminati e materiali olografici per la nobilitazione di imballaggi in tutti settori, dalle bevande ai cosmetici, dai dolciumi ai prodotti per la cura della persona. Quartier generale in Inghilterra e 13 le sedi fra Europa, America e Asia, API vanta una presenza anche sul mercato italiano a S. Salvatore Monferrato (Al) gestita da Riccardo Sottocorno, che abbiamo incontrato durante l’ultima edizione di Packaging Premiére dove l’azienda ha deciso di esporre con uno stand sicuramente molto brillante e luminoso, visti i prodotti presentati.
API produce tutto internamente, dalle pellicole olografiche con i colori dell’arcobaleno ai laminati con lenti di Fresnel, che offrono una profondità e un movimento incredibili, grazie a delle microstrutture costituite da lenti che trasmettono e riflettono la luce nell’ambiente circostante. Integrate con grafica stampata, le lenti di Fresnel possono aumentare significativamente l’impatto visivo.
Come esempio di questa tecnica, David Peters, creative development manager di API, ha ricordato la sua applicazione per la bottiglia di champagne di Taittinger prodotta in occasione dei campionati mondiali di calcio del 2018.
Il design della confezione presenta un “tema cosmico” blu e argento, un evidente richiamo ai traguardi ottenuti nello spazio del paese ospitante del campionato, la Russia. API Group ha utilizzato la tecnologia delle lenti di Fresnel per trasformare le iconiche bolle che identificano il marchio in fantastici palloni diamantati, facendo diventare la confezione un oggetto da collezione per gli appassionati di calcio e champagne. Ovviamente è presente anche il trofeo della Coppa del Mondo FIFA, realizzato con una lamina metallica argentata.
API non produce solo i materiali ma cerca anche di essere di supporto agli utilizzatori indicando le tendenze future: dal 2015, durante Luxepack, la fiera dedicata all’imballaggio di lusso che si svolge ogni anno a Montecarlo, API presenta il suo Trends Folio, anticipando le principali tendenze del mercato. Quest’anno, dopo aver condotto un’indagine fra gli operatori e i clienti, il Trends Folio si arricchirà di preziose informazioni. Per capire quanto sia importante differenziare e stupire basti pensare che il 78% dei brand owner è convinto che un imballaggio capace di essere in linea con le tendenze culturali, della moda e del design possa avere un impatto positivo sulle decisioni del consumatore.
Peters ha quindi ribadito il concetto della differenziazione, facendo riferimento alla bellezza della luce che gioca sullo scaffale, ma anche alle texture, anche quelle naturali che stanno tornando in auge.
“La serie CB è una nuova lamina a caldo sovra-stampabile che offre una finitura riflettente metallizzata brillante. La serie UB è progettata per essere estremamente efficace sui supporti porosi, assorbenti e più impegnativi, tipicamente utilizzati per imballaggi di vini e liquori, pur essendo brillante. Oggi la sfida maggiore comunque è riuscire a combinare le sfide tecniche, cioè sostenibilità e riciclabilità, nuove pellicole e velocità di applicazione con le tendenze del design”, ha concluso Peters, già al lavoro per le tendenze del prossimo biennio, perché la ricerca non ha mai fine e non si deve mai fermare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here