Export Planning: nuovo servizio per l’internazionalizzazione dei soci Acimga

1174
Andrea Briganti, Direttore di Acimga

Un database con 152 nazioni monitorate e con le previsioni del mercato a tre anni. È il servizio Export Planning messo a disposizione da Acimga per i propri associati. Lo strumento dà la possibilità di definire le ricerche per industria/settore/prodotto, con un quadro completo del paese in cui si vuole esportare, con le previsioni del prossimo triennio. Si potrà così selezionare un prodotto per codice ATECO e capire quali sono le prospettive di vendita, ma anche andare a verificare l’andamento dei settori a monte e a valle della filiera.

 

Lo strumento permette inoltre di capire come si collocano i prodotti italiani in quel paese e come invece si muovono i competitor in termini di quote di mercato e di posizionamento di prezzo.  Export Planning consente anche di avere una prima introduzione alla conoscenza dei fattori macroeconomici di sviluppo, rischio e dell’accessibilità del mercato (tariffe, barriere tecniche, certificazioni sanitarie, ecc), oltre a fornire una prima analisi della prontezza all’export di ogni azienda attraverso la possibilità di un assessment dedicato e di un primo supporto alla redazione del piano estero.

“Il nostro settore ha una forte vocazione all’export, con oltre il 60% del fatturato dovuto a vendite estere – spiega il direttore di Acimga Andrea Briganti -. Sapere quali sono le prospettive di vendita di un prodotto e capire come si posizionano per fascia di prezzo gli altri paesi, sono informazioni essenziali quando si decide di investire nell’internazionalizzazione. In questo modo forniamo ai nostri associati uno strumento di analisi, ma soprattutto un vantaggio competitivo”.

L’Associazione italiana dei produttori di macchine per l’industria Grafica, Cartotecnica, Cartaria, di Trasformazione ed Affini ha da anni investito sul marketing intelligence. Export Planning si va così ad aggiungere agli altri servizi messi a disposizione da Acimga per i propri soci, come le 600 tavole con le previsioni a tre anni dei primi 20 paesi di import/export per il settore e l’analisi dei mercati.