Acimga: Print4All può crescere ancora! Appuntamento al 2021

0
401
Aldo Peretti, Presidente Acimga
Aldo Peretti, Presidente Acimga

La prima edizione di Print4All, il nuovo format nato dalla collaborazione tra Acimga, Argi e Fiera Milano, che ha presentato dal 28 maggio al 1° giugno l’intera filiera del converting, package printing, labelling, stampa commerciale e industriale, è stata un successo pieno. Non solo per i numeri, superiori alle migliori aspettative, ma anche per il clima e le prospettive, elementi fondamentali per soppesare il risultato di una fiera.
Le 31mila visite uniche, numero destinato a crescere con l’emanazione dei dati ufficiali, che comprenderanno anche i passaggi nei padiglioni 18 e 20 di chi è entrato nel quartiere attraverso le manifestazioni concomitanti dell’  “Innovation Alliance”, indicano per Print4All un rapporto di 2,2 visitatori per metro quadro: risultato straordinario per la meccanica strumentale.
La sensazione restituita dalla manifestazione è stata eccellente. Pubblico interessato dal primo all’ultimo giorno, con le aziende rappresentate ai massimi livelli; raramente visti in fiera, da svariati anni a questa parte, tanti titolari d’azienda e amministratori delegati presenti negli stand e impegnati così a lungo; mai raccolti commenti a caldo di così piena e unanime soddisfazione e anche di sorpresa, per una svolta che era nell’aria, si era alimentata con gli eventi preparatori e con la potente azione di comunicazione che ha condotto all’evento, ma che sarebbe stato imprudente considerare come presupposti di un risultato di tale portata, qualità e dimensioni.
“Abbiamo centrato l’obiettivo di realizzare una piattaforma di eccellenza tecnologica per l’intera filiera della stampa – commenta Aldo Peretti, presidente di ACIMGA -. Siamo stati testardi, insieme con i nostri partner, nel valorizzare le nostre tradizioni fieristiche, farle evolvere in un format tutto nuovo, picchiando duro contro ogni prudenza e difficoltà: e i fatti ci hanno dato ragione. Portiamo a casa un risultato che inorgoglisce i nostri imprenditori del made in Italy e che ci è valso l’ammirazione dell’estero. E – aggiunge Peretti – sappiamo di poter fare ancora di più: Print4All si è dimostrata, fin da questo debutto, matura per un’esposizione tutta monoplanare, senza vincoli strutturali che limitano esposizione e flusso dei visitatori. Sappiamo in che direzione lavorare per crescere ancora: dai risultati della fiera appena conclusa portiamo a casa preziose indicazioni che ci permettono, fin da ora, di ragionare e programmare la prossima Print4All 2021, che si terrà dopo drupa 2020, con obiettivi ancora più alti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here