2G&P raddoppia la sede e pensa in grande

0
269

È passato poco più di un anno dalla ristrutturazione e dall’ampliamento degli spazi produttivi e dell’ufficio grafico ma in 2G&P non ci si ferma mai e con l’acquisto del capannone adiacente, gli spazi dedicati alla produzione e agli uffici saranno ulteriormente raddoppiati, portandoli a circa 2 mila metri quadri totali, migliorando anche la logistica interna e il magazzino.

2G&P prosegue nel suo percorso di crescita, confermando anche per il 2020 il segno + davanti alla voce fatturato, complice anche il periodo del lockdown durante il quale nel service di prestampa di Paderno Dugnano in provincia di Milano non si è perso nemmeno un giorno di lavoro.
“Tra i vari settori da noi serviti, una buona parte riguarda l’industria alimentare e igienico-sanitaria, pertanto il nostro codice Ateco ci ha permesso di proseguire col lavoro. Abbiamo trascorso i mesi di marzo e aprile producendo impianti a ritmi vertiginosi”, esordisce Paolo Ghedini, titolare di 2G&P, raccontandoci come sia stato fondamentale l’essersi dotato di diverse linee produttive così da poter servire il mercato con tempestività e garantendo la solita elevata qualità, anche nel periodo di maggiore stress. È stato senz’altro un ottimo test, sia per il personale interno ma anche per i clienti che hanno avuto ancora una volta la conferma di poter contare sul supporto di un partner qualificato, ben organizzato e strutturato.

La scelta di offrire alta qualità è da sempre l’obiettivo di Paolo Ghedini e dei suoi collaboratori, che per garantire un servizio e dei prodotti di altissima qualità hanno a disposizione tecnologie all’avanguardia, costantemente aggiornate. Per questo 2020, la novità più importante riguarda l’ampliamento della sede aziendale, con i lavori iniziati subito dopo le ferie, che porteranno 2G&P ad avere uno spazio raddoppiato, pronto per poter inserire in futuro nuovi impianti produttivi.
“Amplieremo la produzione e l’ufficio grafico, collegando le due strutture e garantendo spazi di lavoro ancora più confortevoli, ma al contempo avendo anche l’opportunità di implementare l’organico, cosa che da qualche anno avviene con regolarità. A breve arriverà un nuovo operatore nel reparto grafico, il cuore della nostra azienda, che così potrà contare su ben 12 operatori ArtPro. Abbiamo nel cassetto anche qualche progetto di ulteriore investimento tecnologico per il futuro e proprio per questo ci stiamo strutturando creando altri spazi. Pensavo in realtà di aver sistemato la sede e soprattutto il magazzino per qualche anno, ma la nostra crescita degli ultimi anni, mi costringe quasi annualmente a rivedere i progetti”, commenta sorridendo Ghedini.

Nella nuova struttura ci sarà un nuovo accesso dedicato alle merci in entrata, con un nuovo workflow logistico ottimizzato per migliorare anche il flusso del lavoro e lo spostamento del materiale lungo le varie fasi del processo di produzione, fino al magazzino spedizioni. Inoltre verranno realizzati una mensa aziendale, dei nuovi spogliatoi e una zona ricreativa per i collaboratori. “Ritengo che per dare il massimo sul posto di lavoro nulla debba essere lasciato al caso, pertanto tengo a mettere i miei collaboratori nelle migliori condizioni operative possibili”, dice ancora Ghedini.

Qualità senza compromessi e consegne immediate
La ricerca della perfezione e un ottimo livello di servizio sono i punti cardine di questa azienda, che ormai da tempo si è distinta nel mercato della prestampa flessografica come un partner qualificato in grado di servire il cliente con tempistiche di consegna incredibilmente brevi e in caso di emergenze, al limite dell’impossibile. Il periodo dell’emergenza Covid non ha fatto altro che sottolineare questa peculiarità. “Mi capita di veder pubblicizzare come eccezionali, tempistiche nelle consegne che per noi sono diventate normali ormai da tempo”, dice Ghedini. “Non voglio fare il primo della classe ma nel mercato attuale, nel nostro settore, la necessità di affiancare a un servizio di massima qualità, efficienza e rapidità è diventata una condizione indispensabile. La quasi totalità dei nostri impianti viene consegnata entro le 24 ore dall’approvazione, se andiamo oltre è solo dopo accordi col cliente che magari ha altre urgenze e in caso di particolari emergenze consegniamo nel giro di qualche ora ove le distanze lo permettano. Con alcuni clienti che hanno particolari necessità per la specificità del lavoro svolto, abbiamo accordi che ci portano a consegnare anche in molto meno di 24 ore. Abbiamo tre linee termiche, due a solvente e tre CDI che aiutano non poco ad assecondare le richieste di tempestività che oggi il mercato impone. Il resto lo fanno una buona organizzazione e la volontà di sentirsi veramente “partner” e non solo fornitori. Quando un cliente ha un’esigenza, anche se al limite della fattibilità, la sentiamo “nostra” e “dobbiamo” assecondarla”, conclude Ghedini, dandoci appuntamento all’inaugurazione della fine dei lavori di ampliamento.